Serie B, 23.ma giornata: il Carpi riprende la marcia, Bologna e Livorno tengono il passo

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 23 Seconds
Serie B
Serie B

La sconfitta casalinga contro il Livorno della scorsa settimana avrebbe potuto far vacillare il Carpi, chiamato ad una immediata e convincente risposta nella delicata trasferta di Varese. Ebbene, la compagine emiliana ha risposto eccome, non ha badato alla forma ma alla sostanza e col solito gol di Mbakogu ha piegato la resistenza varesina mantenendo primato e distanze sugli inseguitori.

La vittoria del Carpi lascia dunque immutato il vantaggio degli uomini di Castori su Bologna e Livorno, anch’esse in grado di conquistare i 3 punti di giornata: i felsinei hanno vinto 2-1 in rimonta a Chiavari consolidando il secondo posto in classifica a 6 lunghezze dal Carpi, i toscani hanno battuto 4-2 all’Ardenza il Brescia nella gara più spettacolare del sabato, mantenendo la terza posizione, a 3 punti dalla seconda e a 9 dalla prima; per il tecnico toscano Gelain due vittorie in altrettante panchine. Perdono terreno Frosinone e Spezia che nello scontro diretto in Ciociaria si sono annullate dando vita ad un 1-1 che allontana entrambe dal treno che porta dritti in serie A. Occasioni buttate anche per il Lanciano (rimontato a Modena, 1-1 finale), e per Avellino e Pescara, entrambe sconfitte in casa, rispettivamente dal pericolante Cittadella e dalla Ternana che con questo successo aggancia la zona playoff, così come il Vicenza che travolge al Menti 3-0 il Trapani che in poche ore perde la partita e il suo bomber più prolifico, Matteo Mancosu, capocannoniere dello scorso campionato, ceduto al Bologna per circa un milione di euro. Lontane dagli spareggi promozione sono invece Perugia e Bari che si sono affrontate in Umbria ed hanno determinato un pareggio che non serve a nessuno, mentre la Pro Vercelli è stata fatta a pezzi al Cibali dal redivivo Catania di Marcolin che ha vinto 4-0 sfoderando una prestazione maiuscola, forse la prima di questa tribolata stagione a tinte rossoazzurre. Un successo, quello dei catanesi, che permette a Calaiò e compagni di agganciare la zona playout, proprio come il Crotone che battendo il Latina in un drammatico spareggio ha scalato posizioni, rivisto un po’ di luce e gettato al contrario nel buio più pesto proprio i laziali, ora ultimi in classifica e sfiduciati dall’ennesimo flop al cospetto di una diretta concorrente per la salvezza. Latina che inoltre è stata l’unica delle ultime cinque squadre della graduatoria a non far punti in questa giornata, confermandosi oltretutto il peggior attacco del campionato.

La vetta della classifica marcatori del campionato di serie B parla ora catanese: Emanuele Calaiò e Riccardo Maniero, infatti, prendono il comando con 13 reti, anche se Maniero 12 le ha messe a segno con la maglia del Pescara. Mbakogu (Carpi) aggancia Castaldo (Avellino) e Granoche (Modena) al secondo posto a quota 12; per il centravanti uruguaiano degli emiliani l’astinenza si protrae e da quando i suoi gol latitano, le prestazioni della squadra di Novellino sono notevolmente calate.

(di Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles