Deloitte: novità e tendenze previste per il 2015

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 38 Seconds

9024712636_5dc9f8d842_zIl 2015 è iniziato da poche settimane ma nel mondo della tecnologia come si sa i cambiamenti sono spesso repentini ed essere informati sui possibili scenari futuri, sulle principali tendenze che caratterizzeranno a livello mondiale l’anno appena cominciato permette di farsi trovare un po’ meno impreparati.

Quali saranno, dunque, le principali innovazioni che dovrebbero caratterizzare i prossimi 12 mesi? Per rispondere a questa domanda la società di analisi Deloitte ha messo a frutto le esperienze fatte presso le aziende leader nel settore Technology, Media & Telecommunications giungendo così ad individuare le principali tecnologie e innovazioni dei prossimi 12-18 mesi.

Le previsioni parlano di un incremento dei pagamenti effettuati on line, cambiamenti rilevanti per quel che riguarda la consegna della merce acquistata on line e crescita della banda larga sia nei termini di numero di utenti serviti che di velocità di connessione.

“Le Predictions di Deloitte per il 2015 anticipano una rivoluzione nelle vendite al dettaglio paragonabile all’avvento dell’e-commerce – commenta Alberto Donato, Partner Deloitte e responsabile italiano Technology, Media & Telecommunication (TMT) – Saranno rivoluzionate le modalità di consegna degli acquisti online, ritirati quando e dove il cliente desidera, e i pagamenti in negozio, sempre più spesso effettuati con il cellulare.”

“Nell’ambito delle Telecomunicazioni, lo smartphone rappresenterà il dispositivo più venduto nel 2015 superando per la prima volta i 2 miliardi di possessori.[…] Nel 2015 la banda larga servirà 725 milioni di case nel mondo registrando un incremento del 20% nella velocità di connessione. La vera novità è che a connettersi non saranno soltanto le persone ma anche le “cose” come sveglie, contatori ed elettrodomestici. Dalla connessione ad Internet degli oggetti trarranno vantaggio soprattutto le aziende operanti nei settori dell’energia, degli elettrodomestici e delle automobili.”

“In un mondo in cui il digitale ha permeato tutti gli aspetti della nostra vita, il libro cartaceo resta l’unico oggetto tradizionale a cui non rinunciamo: nonostante l’e-book sia stato lanciato ormai da un decennio, ancora non riesce a conquistare i lettori.”

Si prevede che la vendita degli smartphone porterà ricavi per oltre 300 miliardi di dollari. Le stime parlano di circa 1,4 miliardi di nuovi smartphone venduti in tutto il mondo, di cui un miliardo sarà acquistato dopo soli 18 mesi dall’acquisto dello smartphone precedente. I fattori alla base della scelta di un modello piuttosto che di un altro si riferiscono alla varietà di nuove funzionalità offerte (come il riconoscimento con impronte digitali), le capacità della fotocamera ed il look accattivante.

Se ad oggi solo lo 0,5% degli smartphone viene utilizzato per effettuare acquisti nei negozi con la fine del 2015 circa il 5% degli smartphone in tutto il mondo verranno utilizzati per effettuare un pagamento in un negozio, almeno una volta al mese. Secondo le stime il 2015 segnerà il punto di svolta per l’uso dei telefoni cellulari come alternativa agli strumenti di pagamento tradizionali.

I libri cartacei resisteranno, secondo le previsioni, alla diffusione dell’e-book generando l’80% dei ricavi del settore nel 2015. Il libro cartaceo resta il preferito per la maggioranza degli intervistati, sia per i motivi riguardanti l’innegabile fascino legato al tatto, alla vista e all’olfatto della carta stampata, sia perché facilita la memorizzazione dei contenuti.

(di Tiziano Aceti)

Licenza foto: http://www.flickr.com/photos/royblumenthal/ 

 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles