“Biografia non autorizzata”. A Roma la mostra di Benito Saluzzi

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 4 Seconds

benitoSPlastica, cromatica, fluida, netta e irruente, elegante e fuorviante è la mostra di Benito Saluzzi, in programma dal 4 al 30 maggio 2014. L’ artista, lucano di nascita e Laziale di adozione torna nella capitale dopo 8 anni di assenza per stravolgere il senso comune dell’arte. La mostra dal titolo assai curioso “Biografia non autorizzata. Opere scelte (a caso (da altri)) dal 2000 ad oggi” sarà ospitata dall’ Associazione Culturale Loo-Tech in via Sorrento, 12.

Le sue opere mescolano una tempesta di sensazioni altalenanti producendo un cortocircuito fra pensiero ed emozione, fatto di occhi incantati, musica e poesia. L’anima dei personaggi, fissata su una tela troppo stretta per contenerne la forza, esorbita e prende vita, spinta dalla necessità di comunicare l’inafferrabile. La selezione delle opere mostra l’evoluzione della vita artistica di Saluzzi; dall’inizio essenziale ed ermetico al periodo sperimentale, caratterizzato dall’utilizzo di materiali riciclati – porte, finestre, pezzi di legno, mattonelle, sedie- sino alla fase della maturità, che converge nell’esplosione del colore.

Il genio attraversa le mani dell’artista, che vede e crea il bello dove gli altri vedono solo spazzatura. Superando i confini dell’immaginazione, oggi, Saluzzi lascia spazio all’astratto, liberando l’arte da ogni fustigazione lineare.

L’ inaugurazione della mostra si terrà il 4 maggio, dalle 17.00 alle 24.00. Sul palco si alterneranno musicisti, scrittori e attori.

Clicca qui per collegarti alla pagina facebook dell’ evento

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles