WTCC – Le Castellet, conferma Lopez, Loeb stupisce ma arranca

di Francesco Galati

Giornata strana quella della domenica di gara. Dopo il miracolo dei tecnici Honda, che sono riusciti a ricostruire durante la settimana (partendo praticamente da un “rottame”), la Civic WTCC di Gabriele Tarquini, le qualifiche del sabato “regalano” una sorpresa visto che la direzione di gara ha inflitto una pesante penalità alla C-Elysee del nove volte campione del WRC Sebastian Loeb e del suo compagno di squadra Lope. Loeb, conquistata la pole per gara 1, è dovuto partire dall’ultima posizione a causa di valori fuori norma per il carburante della sua Citroen.

Al via di gara 1 è quindi Yvan Muller a partire dalla prima posizione, malgrado una  partenza non troppo brillante, specchio della prestazione fatta nella gara precedente sul circuito marocchino, ma galvanizzato anche dall’arrivo della pioggia, il francese riesce a riprendersi e con un po’ di bagarre riesce comunque a salire sul gradino più alto del podio, gara strepitosa per Loeb che con la complicità della sua C-Elysse – che sembra davvero avere una marcia in più – riesce a salire comunque sul podio in seconda posizione. Sorte simile per il compagno di scuderia Lopez che riesce a piazzarsi quarto lasciando una gioia all’italiano Gabriele Tarquini, che dopo il pessimo week-end del Marocco riesce a piazzarsi sul gradino più basso del podio festeggiando così la sua 200esima gara nel mondiale turismo.

In gara due Loeb e Lopez sono sempre relegati nelle ultime due posizioni a causa della squalifica, questa volta a Loeb non riesce il miracolo e anzi una serie di sbavature lo costringono a chiudere in sesta posizione, prestazione magistrale invece quella dell’argentino Lopez che da outsider del mondiale riesce a portare la sua Citroen in prima posizione. La sua è una gara meravigliosa che gli permette di mantenere la prima posizione nel mondiale piloti, con 8punti di vantaggio sul compagno di squadra Loeb e 20 sull’altro francese. Al secondo posto si piazza invece Yvan Muller con una gara molto buona, terzo posto invece va alla Honda guidata da Tiago Monteiro subito seguito dall’italiano Tarquini, quinto invece arriva Mehdi Bennani che era partito dalla prima posizione.

La Citroen si conferma grande mattatrice in questo inizio di campionato con un rassicurante vantaggio di 83 punti nel mondiale costruttori rispetto alla Honda (103pt) e  con i tre piloti ufficiali al comando del mondiale piloti, non ci resta che attendere il week-end del 3-4 Maggio sull’Hungaroring, chissà se la Honda riuscirà a rosicchiare qualche punto al team francese.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *