Nba. Lebron, assalto alla leggenda Micheal Jordan

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 12 Second

Negli States lo chiamano one o one, uno contro uno, un solo canestro, un solo vincitore. L’esercizio d’immaginazione che vede Michael Jordan fronteggiare Lebron James, è arduo ma affascinante, e ancora più arduo sarebbe prevedere il vincitore. Si tratta di scegliere tra due supereroi, dotati oggettivamente di super poteri. MJ aveva guadagnato il soprannome di Air Jordan già nel 1984 al primo anno in NBA, Jordan era il re dell’aria, dava l’impressione che per lui le leggi della fisica non valessero; Larry Bird disse che per lui era semplicemente Dio travestito da Michael Jordan. MJ divenne l’immagine degli anni 90 vincendo 6 titoli in 8 anni, portando i Chicago Bulls nella leggenda.

Lo sport non è mai una semplice questione di numeri e forse quello che manca a James per affiancarsi al più grande della storia di questo sport non sono semplicemente quattro titoli (il secondo è stato appena festeggiato), ma il portare nella leggenda i Miami Heat. Come Michael Jordan è stato l’icona degli anni 90′ anche James potrebbe essere quella del secondo decennio del 2000; a Miami Lebron è il prescelto e i parallelismi con Air Jordan saltano subito all’occhio.

I due hanno la stessa irriverenza nell’andare a canestro, con stili differenti, ma nel loro gioco c’è la convinzione di essere sopra agli assiomi del campo, non importa quanti siano a difendere il canestro, Michael ci sarebbe tranquillamente passato sopra e Lebron li avrebbe travolti.

di Lorenzo Centioni

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles