L’angolo del mercato — Luca Marchetti: “A gennaio nessun Top Player”

di Giovanni Fabbri

Non è stata una settimana esaltante per il calciomercato. L’unico colpo è in uscita, atteso da giorni, è arrivato il passaggio ufficiale di Sneijder al Galtasaray, ad annunciarlo proprio il club turco via Twitter: 5 milioni all’anno per tre anni a Wes e 7,5 all’Inter. A dieci giornoi dal termine delle trattative le squadre italiane sembrano vivere una fase di riflessione. Molti club faticano a portare a termine gli affari per un’evidente mancanza di risorse economiche. La Fiorentina comunque è riuscita a definire il colpo Larrondo; il suo acquisto però non è una grande notizia visto che se ne parlava da giorni. Venerdì il Napoli, dopo la presentazione di Calaiò e Armero evvenuta tre giorni prima, ha ufficializzato la cessione in prestito di Edu Vargas al Gremio, il club carioca ha superato proprio all’ultimo la concorrenza del San Paolo. Nel corso della stessa giornata il Genoa ha definito l’accordo con la Fiorentina per Olivera: la formula è quella del prestito con diritto di riscatto fissato ad un milione di euro. Subito titolare l’uruguaiano nella sfortunata sfida di ieri che ha visto i rossoblù perdere a Marassi contro il Catania. La notizia più importante della settimana però è arrivata dalla Germania. Mercoledì Il Bayern di Monaco ha dirmato un comunicato con l’annuncio che dal prossimo campionato Pep Guardiola siederà sulla panchina dei bavaresi per i prossimi tre anni con un contratto da 7 milioni di euro a stagione. Il tecnico spagnolo tornerà dunque ad allenare dopo un anno di pausa e dopo le straordinarie vittorie ottenute con il Barcellona.

Approfittando anche della penuria di notizie che arrivano dall’italia, Mediapolitika ha avuto il piacere di poter parlare con un grande esperto di calciomercato, Luca Marchetti di Sky, che ringraziamo per la disponibilità con la quale si è rivolto a noi.

Buongiorno dottor Marchetti, volevamo chiederle una panoramica sul mercato delle nostre squadre fino a questo momento e se riusciremo a vedere un grande colpo in questa sessione di gennaio.

Beh, dipende da cosa si intende per grande colpo. Il tanto discusso “top player” difficilmente arriverà. L’unica trattativa in questo senso è quella per riportare Kakà al Milan, affare che comunque rimane molto molto difficile. E’ stato e sarà un mercato di attesa, tutte le squadre preferiscono prima fare cassa per poi eventualmente comprare. Questo discorso vale dalla prima all’ultima squadra del nostro campionato, dalla Juventus al Siena per intenderci. Proprio la Juve, che, come sappiamo, è alla ricerca di una punta, per il momento non prende in considerazione altre formule all’infuori del prestito con diritto di riscatto. Così, con la disponibilità economica che anche per i bianconeri è ridotta ai minimi termini, si pensa a bloccare Llorente per il mercato di giugno.

Un commento sulla firma di Guardiola con il Bayern Monaco?

E’ stata certamente la notizia più importante delle ultime settimane. L’allenatore catalano ripartirà da una piazza in cui l’atmosfera per lavorare è ottima e non è così difficile portare a casa un trofeo. Almeno in Bundesliga infatti il Bayern è sempre la grande favorita e, in questo momento, non ha grandissime rivali. Per la Champions sarà tutto un altro discorso, ma Guardiola ha le capacità per ripetersi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *