Serie B, 17°giornata: ancora un pari per il Palermo, il Lecce scavalca il Brescia al secondo posto

21 reti, due vittorie esterne ed un solo 0-0 nella 17.ma giornata del campionato di serie B che lascia il Palermo al comando della classifica nonostante il pareggio di La Spezia e vede avvicinarsi il Lecce che supera il Padova e scavalca nuovamente il Brescia al secondo posto.

Dopo lo 0-0 contro il fanalino di coda Livorno, il Palermo si fa bloccare ancora, stavolta dallo Spezia che impone il pareggio alla capolista e permette al Lecce, vittorioso per 3-2 sul pericolante Padova, di portarsi a 2 punti dai siciliani e sorpassare di nuovo il Brescia al secondo posto della graduatoria, grazie anche all’1-1 dei lombardi di Corini in casa dell’Ascoli. In quarta posizione sono appaiate il Verona (0-0 sul campo del Livorno), il Pescara che ha osservato il turno di riposo ed il Cittadella che davanti al proprio pubblico rimonta due volte il Perugia in un frizzante 2-2; in zona playoff rimpiomba anche il Benevento che travolge 3-0 un Crotone sempre più in crisi ed ormai fisso nei bassifondi della classifica. Inizia col piede giusto l’avventura di Gregucci sulla panchina della Salernitana grazie all’1-0 dei campani sul Foggia, arrivato all’ultimo respiro; nella zona bassa fanno punti, oltre al Livorno, anche il Cosenza che sbanca Venezia ed il Carpi, vittorioso in casa della Cremonese, altra formazione in difficoltà e risucchiata nella parte destra della classifica.

Fermo il capocannoniere del torneo Donnarumma (Brescia), sempre primatista con 14 reti, seguito da Mancuso (Pescara) a 9 e da Coda (Benevento) ad 8, mentre in quarta posizione si trovano La Mantia e Palombi (Lecce), Nestorovski (Palermo) e Vido (Perugia), tutti a quota 6.

CLASSIFICA: Palermo 31; Lecce 29; Brescia 28; Verona, Pescara e Cittadella 26; Benevento 25; Perugia e Salernitana 23; Spezia 22; Ascoli 21; Venezia 20; Cremonese 19; Cosenza 18; Carpi 16; Crotone 13; Foggia 12 (-8); Padova e Livorno 11.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS