Serie B, 14°giornata: il Palermo mantiene la vetta dopo un altro pari, secondo posto per il Lecce

A piccoli passi il Palermo consolida il suo primato in serie B, dimostrandosi la squadra più equilibrata e meglio assortita del campionato cadetto. I siciliani di Stellone, infatti, dopo il pareggio in casa del Verona della scorsa settimana escono col segno X anche contro il Benevento, conservano la testa della classifica e un po’ si fregano le mani assistendo alle difficoltà delle rivali.

Palermo-Benevento termina 0-0, lascia i rosanero al comando del campionato dopo due scontri diretti consecutivi e certifica anche la lenta ma progressiva risalita dei campani che dopo un periodo negativo si stanno assestando nelle posizioni che contano. Al secondo posto sale intanto il Lecce di Liverani che sbanca anche Carpi e si dimostra squadra solida e compatta a cui, nonostante tutti provino a smorzare gli entusiasmi, la semplice salvezza sta alquanto stretta. Sciupa l’occasione di agganciare la vetta il Pescara, sconfitto in Umbria da un Perugia in ripresa e raggiunto in terza posizione dal Cittadella che batte 3-1 e con merito la Salernitana. Piomba in zona playoff il Brescia che sconfigge in casa il fanalino di coda Livorno e spinge fuori dalle prime otto il Verona che osservava il turno di riposo e che viene agganciato in classifica anche dall’Ascoli, giustiziere di uno Spezia ancora alla ricerca di sè stesso. In ripresa la Cremonese, vittoriosa contro il Crotone che, viceversa, è in piena crisi ed è in zona retrocessione così come il Padova che a Cosenza subisce la sconfitta all’ultimo minuto di recupero regalando un successo vitale ai silani, ora fuori anche dai playout, al contrario del Foggia che nel posticipo affronta il Venezia per agguantare una vittoria che darebbe respiro alla compagine pugliese di Grassadonia.

Conserva la testa della classifica marcatori Donnarumma (Brescia) con 10 reti, seguito a 7 dalla coppia Coda (Benevento)-Mancuso (Pescara), a 6 da Palombi (Lecce) e a 5 dal gruppone formato da La Mantia e Mancosu (Lecce), Bocalon (Salernitana), Torregrossa (Brescia), Nestorovski (Palermo), Finotto (Cittadella), Tutino (Cosenza), Di Mariano (Venezia), Verre e Vido (Perugia).

CLASSIFICA: Palermo 26; Lecce 25; Pescara e Cittadella 23; Brescia e Benevento 21; Perugia e Salernitana 20; Verona ed Ascoli 19; Cremonese 18; Spezia 17; Venezia* 15; Cosenza 14; Crotone 12; Padova 11; Carpi 10; Foggia* 8 (-8); Livorno 6. *una partita in meno.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS