Formula 1, Messico: Hamilton vince di forza ed è a un passo dal sesto titolo

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 11 Seconds

Lo spumante è ormai in fresco e tra una settimana negli Stati Uniti con tutta probabilità sarà stappato. Lewis Hamilton vince il gran premio del Messico grazie ad una prova di forza e alla strategia della Mercedes e si avvicina al suo sesto mondiale della carriera.

LA STORIA – Un titolo mai in discussione quello di Hamilton nel 2019 ed ormai vicinissimo grazie al successo in Messico dove l’inglese aveva conquistato i due precedenti mondiali e dove ha vinto per la seconda volta. Hamilton, partito terzo, ha dovuto fare i conti al primo giro con Max Verstappen col quale ha avuto una collisione, ma ha poi ripreso la vetta della corsa grazie alla strategia della Mercedes di adottare una sola sosta e ad un passo gara migliore di quello delle Ferrari. Per Hamilton 83 vittorie in carriera e sesto campionato del mondo solamente da certificare con l’ausilio della matematica e dai 4 punti ormai mancanti al britannico.

DELUSIONE – Ha pasticciato parecchio, viceversa, la Ferrari che in Messico partiva dalla prima fila con la pole position di Leclerc (ottenuta grazie alla penalità inflitta a Verstappen). Vettel è scattato meglio del monegasco, ma entrambi sono riusciti a mantenere le posizioni lanciandosi verso una possibile doppietta, poi le mosse del box hanno obbligato Leclerc a fermarsi due volte e Vettel ad effettuare la sosta nel momento peggiore, quando cioè Hamilton era già scappato. Il miglior passo gara della Mercedes (alla 100.ma vittoria in Formula 1) e la perfetta gestione gomme del campione del mondo hanno limitato le Ferrari, portando Vettel sul secondo gradino del podio davanti a Bottas, e Leclerc al quarto posto e con il giro veloce.

SFORTUNA NERA – Difficile dirlo, ma con ogni probabilità senza penalità al sabato dopo la pole position e senza il contatto al via con Hamilton che gli ha causato foratura e rientro dai box dall’ultima posizione, Max Verstappen avrebbe avuto tutti i favori del pronostico per il gran premio messicano. L’olandese ha mostrato un ritmo fenomenale in una pista dove del resto aveva vinto nei due anni precedenti; il sesto posto finale lascia al pilota della Red Bull un gusto agrodolce: quello della rimonta, ma anche quello di una gara sostanzialmente buttata al vento e chiusa pure dietro al compagno di squadra Albon. Ottima settima posizione, infine, per l’idolo di casa Sergio Perez, a lungo in bagarre con Ricciardo, tenuto a distanza dalla Racing Point del messicano dopo tentativi di sorpasso e sportellate da Formula 1 vecchia maniera.

RESOCONTO: 1. Hamilton (Mercedes); 2. Vettel (Ferrari); 3. Bottas (Mercedes); 4. Leclerc (Ferrari); 5. Albon (Red Bull); 6. Verstappen (Red Bull); 7. Perez (Racing Point); 8. Ricciardo (Renault); 9. Gasly (Toro Rosso); 10. Hulkenberg (Renault).

CLASSIFICA: 1. Hamilton 363; 2. Bottas 289; 3. Leclerc 236.

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles