Formula 1, Inghilterra: dominio di Hamilton e della Mercedes, disastro di Vettel con Verstappen

Lewis Hamilton Re d’Inghilterra ancora una volta. Il campione del mondo trionfa a Silverstone per la sesta volta e al termine di una gara mozzafiato ma dominata in lungo e in largo dal numero 44 della Mercedes che realizza un capolavoro e si avvicina ad ampie falcate al sesto titolo mondiale della carriera.

SUPREMAZIA – Domina, trionfa e vince: Lewis Hamilton si prende il gran premio di casa sua demolendo il compagno di squadra Valtteri Bottas, che pure partiva dalla pole position, passato dopo qualche giro alle sue spalle ma abbattuto nei tempi con l’umiliazione finale del giro più veloce in pista che Hamilton si è preso nonostante gomme assai più usurate. Per il campione del mondo in carica è la vittoria numero 80 in carriera, la settima stagionale, il titolo mondiale sempre più vicino ed il record di successi di Michael Schumacher che è ormai a vista, distante appena 11 vittorie.

DUELLI E DISASTRI – Ma il gran premio d’Inghilterra ha regalato emozioni e sfide a non finire, a cominciare da quella Hamilton-Bottas durata però lo spazio di una decina di giri, per proseguire con quella fra Verstappen e Leclerc che dopo l’Austria hanno dato vita ad un altro sensazionale duello con sorpasso capolavoro del monegasco della Ferrari, mentre l’olandese è stato poi speronato e tamponato inspiegabilmente da Sebastian Vettel che ha chiuso al penultimo posto ed anche penalizzato di 10 secondi dai commissari di gara. Verstappen ha terminato quinto, dietro anche al compagno di squadra Gasly e con tanto rammarico.

ALTI E BASSI – Bravo comunque Gasly ad acciuffare il quarto posto in un periodo in cui era stata messa addirittura in discussione la sua conferma in Red Bull. Bene la Renault con Ricciardo e Hulkenberg entrambi a punti, mentre per McLaren, Alfa Romeo e Toro Rosso entrano fra i primi dieci i soli Sainz, Raikkonen e Kvyat. Crisi nera, infine, per la Haas con Grosjean e Magnussen a contatto al primo giro ed entrambi costretti al ritiro in una stagione che ha visto la scuderia statunitense ottenere appena 16 punti totali e il penultimo posto della classifica davanti alla sola Williams ancora inchiodata al palo.

RESOCONTO: 1. Hamilton (Mercedes); 2. Bottas (Mercedes); 3. Leclerc (Ferrari); 4. Gasly (Red Bull); 5. Verstappen (Red Bull); 6. Sainz (McLaren); 7. Ricciardo (Renault); 8. Raikkonen (Alfa Romeo); 9. Kvyat (Toro Rosso); 10. Hulkenberg (Renault).

CLASSIFICA: 1. Hamilton 223; 2. Bottas 184; 3. Verstappen 136.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *