Serie B, 37°giornata: l’Empoli sbanca anche Frosinone, così Parma e Palermo si prendono il secondo posto

La 37.ma giornata di serie B ha avuto il veleno nella coda, ovvero nel posticipo del lunedì che opponeva il Frosinone (potenzialmente secondo in classifica) e l’Empoli capolista ormai proiettato in serie A con un vantaggio incolmabile per le rivali. I toscani, sotto due volte, hanno ribaltato la situazione vincendo 4-2 ed iniziando il conto alla rovescia per una promozione sicura.

Empoli inarrestabile e che già sabato prossimo potrà certificare il salto di categoria, mentre il Frosinone da secondo si ritrova alle spalle di Parma e Palermo, ora appaiate nella piazza d’onore che conduce dritti in serie A. Sofferte le vittorie per le due attuali seconde della classifica: il Parma regola 2-1 il Carpi rischiando qualcosa nel finale, il Palermo batte sì 3-0 l’Avellino ma grazie a due calci di rigore (il secondo dei quali generosamente regalato dall’arbitro) e grazie anche ad alcune clamorose occasioni da gol fallite dagli irpini sull’1-0. Appaiate al quinto posto ci sono tre squadre: il Venezia (l’unica a vincere) che batte in rimonta a domicilio il Novara, il Bari fermato sull’1-1 a Foggia, ed il Perugia, clamorosamente sconfitto in casa nel derby dalla Ternana, passando dal 2-0 a favore al 2-3 per gli uomini di De Canio. A chiudere la zona playoff c’è il Cittadella, vittorioso 3-1 a Salerno e con un vantaggio di 4 punti sul Foggia con lo scontro diretto da giocare nella prossima giornata; spareggi lontanissimi per il Carpi e per lo Spezia, battuto a Pescara dalla tripletta di Mancuso che rilancia le ambizioni di salvezza degli abruzzesi. A proposito dei bassifondi della classifica, è certamente in pericolo la Cremonese, superata anche dall’Ascoli che espugna in rimonta lo Zini e senza vittorie da 15 partite; agguanta i playout l’Entella che ribalta da 0-2 a 3-2 la sfida con la Pro Vercelli, ormai ultima e condannata ad un’inevitabile retrocessione. Un punticino in trasferta per il Cesena a Brescia, poco utile per i romagnoli, raggiunti dall’Ascoli ed avvicinati pure da una Ternana che, a questo punto, crede fortemente almeno nello spareggio. La serie B, intanto, dà il bentornato al Padova che dopo 4 anni ritrova il campionato cadetto vincendo il girone B della serie C con tre turni di anticipo.

Francesco Caputo (Empoli) resta capocannoniere del campionato salendo a 24 reti, mentre il compagno di squadra Donnarumma è agganciato in seconda posizione da Di Carmine (Perugia) e da Montalto (Ternana) formando un terzetto a quota 20. A seguire, Mazzeo (Foggia) a 16 ed il gruppone a 13 composto da Caracciolo (Brescia), Calaiò (Parma), Ciano e Ciofani (Frosinone), Nestorovski (Palermo), Cerri (Perugia),  Pettinari (Pescara) e Galano (Bari).

CLASSIFICA: Empoli 76; Parma e Palermo 63; Frosinone 62; Venezia, Bari e Perugia 57; Cittadella 55; Foggia 51; Carpi 49; Spezia 47; Brescia 46; Salernitana 44; Cremonese 43; Pescara 42; Avellino, Novara ed Entella 40; Cesena ed Ascoli 39; Ternana 37; Pro Vercelli 34.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *