Serie B, 15°giornata: in attesa del Palermo, Parma e Bari volano in vetta. Risorge il Perugia

Continua a cambiare padrone la serie B 2017-2018 che di assumere una precisa fisionomia sembra proprio non averne alcuna intenzione. Nella 15.ma giornata di campionato sono Parma e Bari a dividersi la testa della classifica, ma per far festa definitivamente dovranno aspettare il risultato del posticipo fra Palermo e Cittadella che, in caso di successo dei siciliani, riporterebbe la squadra di Tedino da sola al comando del torneo.

Intanto, però, Parma e Bari mettono il vestito buono e guardano tutti dall’alto, almeno per 48 ore: gli emiliani di D’Aversa travolgono 4-0 al Tardini l’Ascoli, anche se il successo è meno netto di quanto dica il risultato, mentre i pugliesi di Grosso colgono la prima vittoria stagionale in trasferta espugnando 2-1 Novara e confermando progressi costanti che hanno permesso loro di scalare la classifica in meno di un mese. Pareggiano sia il Frosinone che il Venezia ed entrambe restano un punto dietro al primo posto: ciociari frenati in casa sull’1-1 da un ottimo Avellino, veneti usciti indenni da Chiavari nonostante un dominio quasi perenne dell’Entella. Restano pienamente in corsa pure Salernitana e Cremonese dopo l’1-1 nello scontro diretto in Campania che ha dimostrato come tutte e due le compagini occupino posizioni di rilievo non certo per caso; del pari di Salerno approfitta l’Empoli che vince 5-3 contro il Cesena la partita pirotecnica della giornata e scavalca le due rivali, mentre si risolleva il Pescara (3-1 alla Pro Vercelli) e risorge il Perugia, vittorioso 5-0 contro un irriconoscibile Carpi e tornato alla vittoria dopo due mesi ed il cambio di allenatore. Nei bassifondi della graduatoria, equa divisione della posta sia in Brescia-Spezia che in Foggia-Ternana (1-1 in entrambi i casi), con Cesena ed Ascoli al penultimo e all’ultimo posto ma con una distanza minima di punti che lascia ancora spazio a chiunque per potersi rimettere in carreggiata.

Torna al gol Caputo (Empoli) che consolida il primato in testa alla classifica dei marcatori con 12 reti, tallonato da Pettinari (Pescara) che con la sua doppietta sale a 10, mentre Galano (Bari) e Nestorovski (Palermo) completano il podio a quota 9. Caracciolo (Brescia), Mazzeo (Foggia) e Di Carmine (Perugia) inseguono a 8.

CLASSIFICA: Parma e Bari 26; Venezia, Frosinone e Palermo* 25; Empoli 24; Cremonese e Salernitana 22; Pescara e Carpi 20; Avellino 19; Foggia, Perugia, Brescia, Novara e Cittadella* 18; Spezia 17; Pro Vercelli ed Entella 16; Ternana 15; Cesena 14; Ascoli 13.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *