Serie B, 33.ma giornata: in vetta vince solo il Verona, apertissima la lotta per non retrocedere

Il campionato di serie B si conferma più avvincente che mai dopo la 33.ma giornata che sorride a Frosinone e Verona, molto meno alla Spal che perde la seconda gara consecutiva e si vede agganciata al secondo posto dai veronesi, tornati a vincere dopo un periodo di appannamento.

In testa alla classifica c’è sempre il Frosinone con due punti di vantaggio sulla coppia Verona-Spal; ma a Cesena i ciociari se la sono vista brutta dopo il gol dell’ex Cocco a cui ha rimediato in zona Cesarini l’attaccante di scorta Mokulu per un pareggio prezioso che lascia la squadra di Marino davanti a tutti. Il Verona aggancia la Spal al secondo posto grazie al 2-0 di Trapani e alla sconfitta degli estensi ad Avellino, la seconda di fila dopo 12 risultati utili consecutivi. Le prime tre e poi c’è il vuoto con Perugia e Benevento al quarto posto in virtù dell’1-0 inflitto nel finale dagli umbri al Vicenza e del 3-1 dei campani a La Spezia; apertissima la lotta per i playoff dove guadagnano punti e posizioni importanti il Cittadella (2-0 a Latina) ed il Carpi (2-1 ad Ascoli), mentre l’Entella conquista un solo punto a Brescia (2-2 con recupero dei lombardi al 94′), meglio di Bari e Novara, entrambe sconfitte ed ora col forte rischio di rimanere fuori dagli spareggi promozione: i pugliesi perdono a Vercelli, i piemontesi di Boscaglia vanno ko in casa con la Ternana. Si avvicina così alle prime otto posizioni la Salernitana che espugna Pisa e si ritrova a -2 dalla lotta per la serie A agganciando lo Spezia che, viceversa, è in caduta libera. La bagarre per la salvezza è poi alquanto intricata: nessuno è ancora condannato e solamente i 40 punti dell’Avellino possono indurre ad una certa tranquillità, poichè a 38 Ascoli e Pro Vercelli devono ancora guardarsi le spalle nonostante un buon vantaggio, a 35 c’è il Cesena e a 34 la coppia Vicenza-Brescia che delimita la zona playout; ad oggi a retrocedere sarebbero Ternana, Trapani e Latina, tutte a quota 32, oltre al Pisa che si ritrova ultimo a 31 punti dopo la sconfitta con la Salernitana e la penalizzazione che a breve colpirà anche il Latina stravolgendo ancora di più la graduatoria cadetta.

Avanzano con un gol ciascuno i due battistrada della classifica marcatori: Pazzini (Verona) sale a 20 reti, Caputo (Entella) a 16, al terzo posto sale Ceravolo (Benevento) a quota 14 che precedere Dionisi (Frosinone) e Coda (Salernitana) fermi a 13.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *