Serie B, 22.ma giornata: cadono Verona e Frosinone, la Spal piomba al secondo posto

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 4 Seconds

La serie B torna dopo 20 giorni di sosta aprendo il girone di ritorno e sfornando sorprese ed eventi imprevisti. La classifica in testa, infatti, si accorcia grazie (o a causa) delle sconfitte di Verona e Frosinone che lasciano i veneti al comando della classifica e permettono alla Spal di scavalcare i ciociari in seconda posizione e in una classifica comunque cortissima.

La marcia del Verona subisce dunque un altro rallentamento: la caduta di Latina (2-0 per i laziali) è fragorosa ed inaspettata, nonostante il primato degli scaligeri sia intatto, il vantaggio degli uomini di Pecchia si è ridotto a 2 punti sul secondo posto e a 3 sul terzo. Per il Latina, viceversa, decimo risultato utile consecutivo e zona retrocessione leggermente distanziata. Più pesante, invece, è la sconfitta del Frosinone perchè la formazione di Marino a Chiavari perde partita e secondo posto; il tonfo è rocambolesco, peraltro: in gol con Dionisi dopo pochi secondi, infatti, i frusinati subiscono dall’Entella due reti nei minuti di recupero rilanciando le ambizioni dei liguri in zona playoff, ma soprattutto spalancando alla Spal le porte del Paradiso, perchè ora i ferraresi sono secondi dopo il 2-0 inflitto al Benevento nello scontro diretto fra matricole terribili. Si rilancia anche il Cittadella che supera 2-0 un bruttissimo e sempre più incostante Bari che ora rischia veder allontanarsi il treno playoff se il Perugia dovesse battere il Cesena nel posticipo del lunedì. Consolida la sua posizione, viceversa, il Carpi dopo lo 0-0 casalingo contro un buon Vicenza che si mantiene a distanza dai bassifondi della classifica da dove si tira fuori la Salernitana, capace di superare uno Spezia sempre più lontano dalle prime posizioni e dagli spareggi promozione. In zona retrocessione fanno punti tutti tranne la Ternana penultima della classe: gli umbri cadono nello scontro diretto di Pisa contro la compagine di Gattuso che torna a respirare, esattamente come l’Avellino, vittorioso 2-0 a Brescia grazie alla doppietta di Ardemagni, mentre dopo tre mesi torna a vincere il fanalino di coda Trapani che rimonta e batte il Novara intravedendo un filo di luce in fondo al tunnel, ma rimanendo in ogni caso a 8 punti dai playout. Ascoli-Pro Vercelli, infine, è stata rinviata per le condizioni meteorologiche e sismiche della zona di Abruzzo e Marche.

Non segna ma resta al comando della classifica marcatori Giampaolo Pazzini (Verona) con 16 reti, ma vede avvicinarsi minaccioso Caputo (Entella) salito a 12, mentre più staccati sono Litteri (Cittadella) a 10 e il gruppo a 9 formato da Dionisi (Frosinone), Coda (Salernitana), Lasagna (Carpi) ed Avenatti (Ternana).

(di Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles