In arrivo a Lecce il Picturebook Fest, Festival dell’arte e della letteratura per ragazzi

Dal 21 al 29 gennaio la seconda edizione del festival dedicato ai libri illustrati

Una bambina seduta su un cubo colorato guarda “attraverso” l’infinito. È l’illustrazione di Alicia Baladan scelta come immagine simbolo della seconda edizione del Picturebook Fest, Festival dell’arte e della letteratura per ragazzi che avrà luogo a Lecce dal 21 al 29 gennaio prossimi. Obiettivi della manifestazione sono valorizzare i linguaggi dell’illustrazione contemporanea e promuovere l’importanza culturale e pedagogica del libro illustrato.

Non possiamo vedere l’infinito in cui spaziano gli occhi della bambina disegnata da Baladan, però sappiamo a quale infinito mirano gli organizzatori del festival perché loro stessi lo dichiarano: è qualcosa che “sa di poesie e di nuvole”, un altrove che sta anche nei libri dove l’immagine si accompagna alla parola e ne dilata i contorni, generando stupore ed emozione.
Il viaggio di scoperta che si intraprende con gli albi illustrati non coinvolge esclusivamente il pubblico dei più giovani. Il programma prevede infatti workshop, attività didattiche e laboratori per famiglie dedicati tanto ai bambini quanto agli adulti. A rimarcare che la formazione è un cardine del Picturebook Fest sono gli incontri con i principali specialisti di settori quali pedagogia, didattica dell’illustrazione, editoria per ragazzi.

Tra gli ospiti di questa seconda edizione ci sono la scrittrice Giovanna Zoboli, che nel 2004 ha fondato insieme a Paolo Canton il marchio editoriale Topipittori; Alicia Baladan, vincitrice del premio “Miglior illustratore 2014” alla Rassegna internazionale del Museo Diocesano di Padova; Bruno Tognolini, poeta, scrittore e autore televisivo di Albero Azzurro e Melevisione, nonché due volte vincitore del Premio Andersen; Giulia Mirandola, attiva dal 2004 in ambito editoriale e formatrice.

Tra gli appuntamenti di cui è ricco il programma ne citiamo giusto alcuni.
Domenica 22 gennaio Giovanna Zoboli proporrà il workshop “Le parole negli albi illustrati”, ovvero un percorso attraverso le varie tipologie di questo prodotto editoriale che si incentrerà in particolare sulle diverse modalità espressive della parola in relazione all’immagine. Il corso è dedicato sia agli addetti ai lavori come illustratori, autori, insegnanti, bibliotecari e genitori, sia al pubblico di semplici appassionati.
Un laboratorio di monotipia a cura dell’artista Chiara Criniti in programma sabato 28 gennaio presenterà le potenzialità basilari di questa tecnica di stampa, mentre in un secondo momento i partecipanti saranno guidati a realizzare i propri collage.
Quali storie sono racchiuse in un dipinto o in un’illustrazione? A tale domanda saranno chiamati a rispondere i bambini che il 23 e il 25 gennaio parteciperanno a “Tell me a picture”, laboratorio di scrittura creativa in inglese che prende il nome dall’omonimo libro di Quentin Blake.
Non poteva mancare, infine, lo spazio per una mostra di libri illustrati e graphic novel. Si intitola “Orizzonti di viaggio: dalla cultura del viaggio al racconto delle migrazioni” ed è visitabile fino al 26 febbraio 2017 all’interno del Museo Storico di Lecce.

(di Laura Guadalupi)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *