Serie B, 15.ma giornata: Verona ancora ko, il Frosinone lo aggancia in vetta

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 1 Second

La caduta degli dei: un’altra. Già, perchè il Verona capolista della serie B, dopo lo 0-4 contro il Novara esce con le pive nel sacco pure dalla trasferta di Cittadella del quindicesimo turno dove perde 5-1, incassa la seconda sconfitta consecutiva (la terza stagionale), conta 9 reti subite in due partite e, soprattutto, si vede agganciato in testa alla classifica dal Frosinone che nel frattempo vince 2-1 proprio a Novara e si porta al comando coi veronesi.

Una doppia battuta d’arresto che deve far riflettere moltissimo Fabio Pecchia: il Verona a Cittadella parte forte col gol di Pazzini, poi ne becca 5 dal pimpante avversario che sfrutta altrettante palle inattive e almeno un paio di papere del portiere scaligero Nicolas, incappato in una giornata nerissima. Verona in difficoltà, tutto il contrario del Cittadella che porta a 2 punti il ritardo dalla vetta che ora è occupata pure dal Frosinone che con fatica ma pure merito si impone a Novara e si conferma nel suo stato di grazia. Vince ancora il Benevento, giunto al quarto successo di fila, che travolge 4-0 il Brescia rimasto in nove uomini già alla fine del primo tempo; zona playoff anche per il Perugia nonostante il 2-2 di Ascoli, pure perchè alle spalle degli umbri non fa punti nessuno: l’Entella cade fragorosamente a Terni (3-0) permettendo alla squadra di Carbone di rialzare la testa, il Carpi regala a Colantuono la prima gioia sulla panchina del Bari, vittorioso 2-0 contro gli emiliani ora agganciati dallo Spezia che supera 1-0 un Cesena sempre più in crisi ed adesso da solo al penultimo posto della classifica. In grave difficoltà anche il Pisa, ormai in caduta libera e battuto pure ad Avellino per un successo che rilancia le ambizioni di salvezza degli irpini, anche perchè il Latina pareggia in casa con la Salernitana e Pro Vercelli e Vicenza si annullano nel loro scontro diretto (1-1 in Piemonte), generando così una classifica molto corta nelle zone basse. Chiuderà la giornata il posticipo fra Trapani e Spal, una delle ultime occasioni per i siciliani di riagganciare almeno i playout, un’ottima possibilità per i ferraresi di confermarsi al quarto posto e dunque sul treno che può portare in serie A.

Resta Giampaolo Pazzini (Verona) il capocannoniere del campionato con 12 reti, ma è tallonato da Litteri (Cittadella) che con la sua doppietta si porta a quota 10, mentre Caputo (Entella) a 9 è avvicinato da Avenatti (Ternana), anch’egli autore di due gol, salito ad 8 marcature.

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles