Serie B, 12.ma giornata: il Verona scappa via, a Cesena salta la panchina di Drago

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 6 Seconds

La dodicesima giornata del campionato di serie B pone ancora l’accento sullo strapotere del Verona, favoritissimo ai nastri di partenza e bravo a confermare i pronostici con un primo posto netto che sta lanciando i veneti verso una fuga che dovrebbe concludersi in tarda primavera con il ritorno in serie A.

Un Verona brillante anche in giornate rischiose: al Bentegodi contro il Trapani ultimo in classifica, infatti, la buccia di banana era dietro l’angolo per i gialloblu di Pecchia che hanno invece regolato i siciliani con un 2-0 che li lascia al comando del campionato con 5 punti di vantaggio sugli inseguitori, guidati dalla strana coppia Cittadella-Entella: i granata, sorpresa delle primissime giornate del torneo cadetto, riprendono il passo giusto dopo quattro turni senza successi e battono in casa il pericolante Latina che fa i conti pure con la paura per l’infortunio occorso all’attaccante ghanese Boakye, trasportato d’urgenza in ospedale dopo una violentissima testata con un avversario, ma che è stato dimesso dopo gli accertamenti che non hanno evidenziato nulla di grave per l’ex punta del Sassuolo. Travolgente l’Entella che grazie ai gol di Caputo travolge il Brescia con un 4-0 che fa sognare i liguri, mentre il Frosinone supera in casa faticosamente il Cesena e si mantiene in scia al secondo posto; la gara del Matusa, inoltre, segna la fine dell’avventura di Massimo Drago sulla panchina cesenate, poichè la dirigenza romagnola, dopo l’ennesima sconfitta dei bianconeri e il penultimo posto in classifica nonostante un organico da zona playoff, ha deciso di sollevare l’ex tecnico del Crotone dal ruolo di allenatore, con Colantuono, Mandorlini e Corini in corsa per succedergli. Brillantissimo anche il Perugia che espugna Vicenza ed aggancia in quarta posizione il Carpi, sconfitto in casa da un Ascoli che nelle ultime due trasferte ha ottenuto 6 punti in casa di avversari d’alta classifica come Cittadella e appunto Carpi; ritrova la vittoria il Benevento che piega fra le mura amiche lo Spezia e lo scavalca in graduatoria, così come torna a vincere il Bari che supera la Pro Vercelli rimettendosi in corsa per la zona promozione. Altra prova gagliarda del Pisa che esce imbattuto da Salerno, non altrettanto il Novara che a Terni perde 4-3 nella gara più rocambolesca di una giornata che sarà chiusa dal posticipo fra Spal ed Avellino, entrambe alla ricerca di continuità.

Nella classifica marcatori resta in vetta Pazzini (Verona) con 11 reti, si avvicina Caputo (Entella) che con la doppietta al Brescia sale a quota 9, mentre Avenatti (Ternana) aggancia Litteri (Cittadella) al terzo posto con 6 marcature.

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles