A Genova il festival della scienza 2016

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 53 Second

Un viaggio nei segni, questo il filo conduttore della quattordicesima edizione del Festival della Scienza 2016 che dall’infinita grandiosità dell’universo fino alla forza degli elementi in grado di dare la vita, passando per la superficie e la profondità della terra racconterà i simboli che ci rendono capaci di tradurre in un linguaggio condiviso il mondo che ci circonda.

Dal 27 ottobre al 6 novembre Genova aprirà le porte alla scienza con incontri, spettacoli, mostre, laboratori e eventi speciali: “Un festival orientato verso tutti, dai bambini più piccoli alle persone più adulte, per chi è curioso e per chiunque voglia avvicinarsi alla conoscenza scientifica in modo fruibile” – afferma il presidente del Festival della Scienza, Marco Pallavicini – “una sorta di primo giorno di scuola, ma con una lunga serie di iniziative di altissimo livello”.

S’inizierà con l’evento di inaugurazione nella Sala del Maggior Consiglio a Palazzo Ducale giovedì 27 ottobre, momento in cui si darà spazio allo scienziato Valter Longo protagonista della lectio La Dieta Mima Digiuno con un focus sulla relazione tra alimentazione e longevità e a Piero Angela, che condurrà il pubblico in un Viaggio dentro la mente. Ospiti del Festival della Scienza 2016 anche il Premio Nobel per la Chimica Martin Chalfie con cui si conoscerà insieme la GFP, la proteina fluorescente che ha rivoluzionato la biologia cellulare e il Premio Turing Silvio Micali che porterà i visitatori nel mondo della computer science.

Non solo scienza ma anche arte, filosofia e linguaggi, cinema e didattica: durante le diverse giornate interverranno tra gli altri, Roberto Battiston, presidente della Agenzia Spaziale Italiana; Bruno D’Amore, matematico; il docente di filosofia Maurizio Ferraris; David Orban, docente alla Singularity University presso la NASA; Pier Giuseppe Pelicci alla scoperta della CRISPR-Cas9, tecnologia rivoluzionaria per studiare il genoma; lo scrittore Sam Kean per celebrare il musicista genovese Paganini, di cui ricorre l’anniversario di nascita proprio il 27 ottobre; il pittore Luca Cambiaso e gli artisti Valentina Fiore e Lauro Magnani.

Tra gli eventi speciali si segnalano il Racconto Cosmico, inserito nel calendario degli spettacoli, che vedrà la conduzione in questo viaggio nello Spazio, materia e gravità nell’evoluzione dell’Universo di Neri Marcorè; lo spettacolo musicale con Luca Mercalli e la Banda Osiris; le mostre, che ci porteranno nell’Artico, con un Viaggio interattivo al Polo Nord (ospitata a Palazzo Ducale e a cura del Cern), fino ai colori profondi e ai fondali inesplorati del Mediterraneo con le fotografie esposte al Galata Museo del Mare, passando per la ricerca dello Spinosauro con la mostra interattiva alla Commenda di Prè o per la scoperta degli Alieni del nostro tempo negli scatti in piazza delle Feste (Area Porto Antico).

Non mancheranno infine i laboratori per tutte le età ed interessi. Le scolaresche, inoltre, avranno la possibilità di visitare la prima centrale solare a torre al mondo, presso l’Istituto Marsano a Sant’Ilario, un sito che Regione Liguria ha inteso valorizzare nell’ambito del progetto #costruiamocilfuturo. L’iniziativa per il Festival della Scienza, che prevede laboratori olfattivo-sensoriali, avrà luogo il 27-28 ottobre e il 2-3-4 novembre. Nell’ambito di #costruiamocilfuturo c’è anche Orientascienza, un progetto di orientamento ideato e realizzato dall’Associazione Festival della Scienza in collaborazione con Arsel Liguria, nell’ambito dell’iniziativa promossa da Regione Liguria. Circa una novantina di ragazzi provenienti da 11 Istituti Superiori genovesi, impegnati nel progetto di alternanza scuola/lavoro, andranno ad affiancare i circa 500 animatori del Festival della Scienza, studenti universitari e giovani ricercatori, cuore pulsante della manifestazione.

(di Annalisa Spinelli)

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles