Mondiali Fifa: il punto sulle qualificazioni

coppa-del-mondoCon i campionati nazionali fermi per la sosta, in giro per il  mondo è tempo di qualificazioni per la Coppa del Mondo di Russia 2018, che tra poco meno di un paio di anni ci farà sussultare davanti al televisore in cerca della squadra capace di succedere alla Germania trionfatrice del Mondiale brasiliano.

Andiamo dunque a vedere come procede la lunga marcia di avvicinamento al Mondiale nelle diverse Confederazioni della FIFA:

EUROPA

Con le 54 Federazioni della UEFA (con la presenza dell’esordiente Kosovo) divise nei nove gironi di qualificazione, a guadagnarsi un ticket per la Russia dal Vecchio Continente saranno le nove vincitrici dei gironi, più quattro ulteriori compagini derivanti dagli spareggi tra le migliori 8 seconde. Con i gironi ancora tra la seconda e la terza giornata di gare è presto per tirare già le prime somme: nell’ultima tornata di gare convincono nel gruppo A Olanda (4-1 alla Bielorussia) e Francia (3-1 alla Bulgaria), che probabilmente si giocheranno la leadership del girone. Nel girone B ad handicap la partenza del Portogallo Campione d’Europa, che reduce dal k.o. dell’esordio in Svizzera demolisce Andorra tra le mura amiche, ma insegue ancora gli elvetici capaci di vincere anche alla seconda giornata, 3-2 in Ungheria. Sul velluto, come al solito, la Germania (3-0 alla Repubblica Ceca), al comando del girone C a punteggio pieno assieme al sorprendente Azerbajan di Prosinecki (1-0 alla Norvegia dopo la vittoria all’esordio). Nel girone D balbetta il Galles di Gareth Bale, rivelazione di Euro 2016, che nelle tre gare disputate raggranella solamente 5 punti strappando nelle due gare di Ottobre un 2-2 in Austria ed un deludente 1-1 interno con la Georgia, per la felicità di una Serbia che piega tra le mura amiche l’Austria 3-2 e vola in testa al girone. Il gruppo E vede vede i successi di Montenegro (5-0 al Kazakistan), Romania (5-0 all’Armenia) e Polonia (3-2 alla Danimarca), che condividono la vetta del girone con una vittoria ed un successo a testa; nel gruppo F l’Inghilterra del dopo Allardyce non ha problemi a liquidare Malta 2-0 bissando il successo della prima giornata. Il gruppo G è quello del duo di testa Italia-Spagna, mentre l’H sembra poter essere dominato dal Belgio di Roberto Martinez, che nella gara del venerdì schianta 4-0 la Bosnia di Dzeko e Pjanic centrando il secondo successo in altrettante gare, come la Grecia che la appaia in testa. In chiusura, nel gruppo J, confermano le belle cose fatte vedere agli Europei Croazia e Islanda, in testa a 7 punti: i croati stendono Kosovo (6-0) e Finlandia a domicilio (1-0), mentre i nord-europei hanno la meglio ancora sulla nazionale finnica (3-2 in piena zona cesarini) e sulla Turchia (piegata 2-0).

RISULTATI E CLASSIFICHE

SUD AMERICA

Nelle qualificazioni sudamericane, strutturate con l’ormai noto girone unico all’italiana, nella prima tornata di gare di ottobre convincenti successi per Uruguay (3-0 al Venezuela), Brasile (5-0 alla Bolivia), Ecuador (3-0 al Cile) e Colombia (1-0 in Paraguay), mentre l’Argetina viene riacchiappata nel finale sul 2-2 in Perù. A metà del guado le quattro formazioni vincenti sono quelle che ad oggi sarebbero certe di un posto tra le magnifiche 32 di Russia, con l’Argentina che ad oggi disputerebbe il play-off intercontinentale. Più staccate le altre quattro compagini, con il Cile in particolare che vede complicarsi la propria situazione in virtù dei cinque punti di distacco dall’Argentina che, ad oggi, costringerebbero Sanchez e compagni a guardare in televisione il prossimo Mondiale.

RISULTATI E CLASSIFICHE

AFRICA

Le migliori 20 squadre del Continente Nero sono suddivise in 5 gironi, oguno dei quali fornirà il nome di una delle concorrenti africane ai Mondiali di Russia 2018. Nella prima giornata di gare, nel gruppo A vincono Tunisia (2-0 alla Guinea) e la Repubblica Democratica del Congo (4-0 alla Libia), mentre nel girone di ferro (B) la Nigeria vola in testa piegando di rimonta lo, Zambia approfittando dell’1-1 tra Algeria e Camerun siglato dalle reti di Soudani per gli algerini e di Moukandjo per i Leoni Indomabili. Nel girone C la Costa d’Avorio supera 3-1 il Mali, e come la Nigeria è al comando in virtù dell’1-1 tra Gabon e Marocco. Identica la dinamica nei gironi D ed E, con il Senegal (2-0 a Capo Verde) e l’Egitto (2-1 al Congo) partiti con il piede giusto, Burkina Faso-Sudafrica e Ghana-Uganda che impattano rispettivamente 1-1 e 0-0.

RISULTATI E CLASSIFICHE

ASIA

Due i gironi da 5 squadre in Asia, con le prime due di ciascun raggruppamento che staccheranno il biglietto per la Russia e le due terze che invece incontreranno un percorso più tortuoso. Dopo 3 giornate di gare nel gruppo A Iran (1-0 in Uzbekistan) e Corea del Sud (3-2 al Qatar) guidano a 7 punti, con lo stesso Uzbekistan terzo a quota 6. Nel girone B invece sette punti sono quelli di Australia e Arabia Saudita, che impattano 2-2 nello scontro diretto, mentre a una lunghezza di distanza segue il Giappone a quota 6 capace di piegare 2-1 l’Iraq.

RISULTATI E CLASSIFICHE

In Oceania e Centro America le qualificazioni riprenderanno invece dalla prossima sosta per le Nazionali, quella di inizio Novembre; a poco più di un anno e mezzo dalla prossima rassegna iridata il cammino è ancora lungo per le 31 Nazionali che vorranno andare a far compagnia alla Russia padrona di casa ma, quel che è certo, è che i passi falsi andranno ridotti al minimo sindacale.

di Michael D’Costa

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *