Tennis, Internazionali d’Italia senza Sharapova ma con il ritrovato dualismo Djokovic-Nadal

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 7 Seconds

Meno di una settimana all’inizio degli Internazionali Bnl d’Italia, ma l’aria del grande tennis già si respira nitidamente in tutto il comprensorio del Foro Italico, uno degli impianti sportivi più belli e folcloristici al mondo.

Internazionali d'ItaliaSui campi rossi della capitale d’Italia infatti già si è cominciato a giocare, da sabato scorso si stanno dando battaglia i 96 partecipanti del torneo di prequalificazioni che me mette in palio due accessi per il tabellone principale maschile e uno per il tabellone femminile. Il villaggio ha già cominciato ad animarsi non solo con i primi match in programma, ma anche con il tradizionale appuntamento di intrattenimento serale. Quest’anno le serate organizzate hanno avuto inizio con una settimana d’anticipo e l’atmosfera magica che prelude alla bella stagione riesce già a diffondere un buon umore generalizzato in tutti coloro che amano frequentare il villaggio del tennis. Ancora qualche giorno per cominciare ad ammirare le gesta dei più grandi artisti della racchetta ma a Roma già si parla di alcuni spunti fondamentali che renderanno l’edizione 2016 del torneo piuttosto particolare.

In primo luogo si tratta della prima volta, dopo tanti anni, che i tifosi azzurri dovranno fare a meno di Flavia Penetta. L’ex tennista brindisina non è mai riuscita ad incidere particolarmente nel più importante torneo casalingo, ma per anni è stata un punto di riferimento importante, una speranza sempre accesa per tutti gli amanti del tennis italiano. L’altra grande assenza, continuando a pensare al tabellone femminile, è quella della detentrice del trofeo. Maria Sharapova non potrà difendere il titolo conquistato lo scorso anno a causa della squalifica per il caso Meldodium, sicuramente un’altra assenza pesantissima che darà alle outsider una possibilità in più per sperare nella vittoria finale ma che toglierà al torneo una giocatrice molto amata.

Per gli uomini invece il tema è sicuramente quello di una ritrovata rivalità, la più celebre per chi negli ultimi anni ha frequentato il comprensorio del Foro Italico. A differenza dello scorso anno infatti Novak Djokovic, numero uno al mondo e campione in carica a Roma, potrebbe doversela vedere per l’ennesima volta con un ritrovato Rafael Nadal. Lo spagnolo è reduce dai successi di Montecarlo e Barcellona e ha cominciato la stagione sul rosso come faceva prima del lungo periodo di infortuni fisici. Naturalmente è il serbo il favorito assoluto del torneo, ma il Nadal visto recentemente potrebbe anche impensierirlo. Quella che sta per cominciare sarà dunque un’edizione particolare e inedita, ecco perché gli appassionati di tennis non vedono l’ora che arrivi sabato 7 maggio.

(Di Giovanni Fabbri)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles