Meloni o Bertolaso? Forza Italia e Berlusconi a Roma rischiano la debacle

Meloni o Bertolaso? Per le comunali di Roma Berlusconi sembrava convergere sulla prima, data per favorita. Poi, il comunicato ufficiale di sabato che sembra chiudere i giochi e rischia di portare Forza Italia ad un pesante tonfo elettorale.

Meloni o Bertolaso? Bertolaso sì. Bertolaso no. Bertolaso forse. Sembra ancora non essersi conclusa la telenovela sul candidato a Roma del centrodestra alle amministrative del 5 giugno.

Dopo il sorgere delle tensioni all’interno dell’area di centro-destra sul nome di Bertolaso a candidato sindaco di Roma, l’ex Cavaliere era arrivato a pensare alla sponsorizzazione di Giorgia Meloni (parte di FI premeva per questa opzione), candidata di Fratelli d’Italia e della Lega, oppure a convergere verso Alfio Marchini, l’imprenditore leader della Lista civica, da sempre sua “prima scelta”.

Dentro la stessa Forza Italia, il malcontento cresce. Tra gli azzurri più scettici sul nome dell’ex capo della Protezione civile, ci sono Paolo Romani leader del cosiddetto “asse del nord” e il governatore della Liguria Toti, entrambi a favore di un alleanza con Lega e Fdi anche nella capitale. I due “colonnelli” di FI avrebbero prospettato un quadro negativo per Forza Italia con Bertolaso candidato, inclusa la messa in discussione delle altre intese sulle città, specie nel Nord Italia.

Intorno al candidato forzista a Roma, non c’è niente di ordinario. Ma chiara è invece la frantumazione del centrodestra che, nella capitale, si presenterebbe ad oggi con 4 candidati: Bertolaso, Marchini, Meloni e Francesco Storace.

Inoltre, sembrano chiudersi i giochi per il leader della Lega Matteo Salvini, fermo nel sostegno alla leader di Fdi Giorgia Meloni. A chi gli ha chiesto se la questione delle candidature a Roma sia ormai conclusa senza un accordo con Berlusconi, ha risposto di sì.

Ma Berlusconi non ha alcuna intenzione di cedere e si è messo al lavoro per una exit strategy.

Il leader di FI, al termine di un lungo sabato di incontri e telefonate a palazzo Grazioli, ha confermato la piena fiducia nella candidatura di Guido Bertolaso per la corsa a sindaco di Roma. Con una nota del tardo pomeriggio di sabato scorso, Berlusconi sembra aver chiuso la partita: “[…] Pur dispiaciuti che a Roma non si sia potuta realizzare l’unità del centrodestra, ribadiamo la nostra convinta scelta e il nostro deciso sostegno a Guido Bertolaso. Riteniamo che il Dottor Bertolaso sia l’unico, tra i candidati sindaci in campo, in grado di risollevare la capitale d’Italia dallo stato di degrado in cui si trova dopo anni di cattiva amministrazione […] Per questo invitiamo i cittadini romani a scegliere il futuro sindaco di Roma non per simpatie e vicinanze politiche, ma avendo a cuore soltanto il loro concreto interesse e l’interesse della loro città.”

Sembra quindi essersi chiusa la “vicenda Bertolaso” ma di definitivo in questi casi non c’è nulla anche perchè i sondaggi con lui candidato sindaco sono disastrosi. Il nodo andrà sciolto entro il 7 maggio, termine ultimo per la presentazione delle liste e delle candidature per il primo turno delle amministrative del prossimo 5 giugno.

(di Alessandra Esposito)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *