Serie B, 34. ma giornata: conto alla rovescia per il Crotone, Cagliari ko ma al sicuro

17-serie-B-logoManca soltanto l’aritmetica, ma presto arriverà anche quella a certificare la promozione in serie A di Crotone e Cagliari. Storica quella dei rossoblu calabresi, ampiamente pronosticata quella degli egual colori sardi. Nella giornata numero 34 del campionato di serie B i crotonesi hanno regolato il Lanciano, mentre i cagliaritani si sono fatti battere in casa dallo Spezia non minando però una classifica tranquillizzante.

Crotone a +16 e Cagliari a +14 sul terzo posto: sono i numeri a dire come per le due battistrada del torneo non ci siano più dubbi sul doppio salto di categoria. Ha faticato il Crotone di Juric ad avere la meglio del coriaceo Lanciano, battuto solo da un rigore di Budimir nella ripresa e condannato alla seconda sconfitta consecutiva che riporta gli abruzzesi in lotta per la salvezza dopo la super rimonta invernale. Il Cagliari, invece, ha ceduto ai primi caldi e si è lasciato superare al Sant’Elia per 2-1 da uno Spezia che ha ormai ingranato la marcia giusta dopo l’arrivo in panchina di Di Carlo ed ha consolidato la sua posizione per giocarsi la A agli spareggi. Stesso discorso per il Novara che ha pareggiato contro la Salernitana penultima confermando il terzo posto ma buttando via al 90′ una vittoria che pareva acquisita; medesime ambizioni anche per Bari e Cesena che giocheranno il posticipo al San Nicola, mentre è scatenato il Trapani che ha travolto 3-0 il Brescia, lo ha allontanato dalla zona spareggi ed ha agganciato il settimo posto con reali ambizioni di tentare la scalata alla serie A. L’ultimo vagone del treno playoff lo ha per il momento prenotato il Pescara che dopo un mese disastroso ha colto un successo fondamentale sul fanalino di coda Como, battuto da una doppietta del capocannoniere Lapadula. Gli abruzzesi scavalcano l’Entella che contro la Ternana va sul 2-0 e si fa rimontare nel secondo tempo fallendo anche il rigore del possibile nuovo vantaggio. In zona playout, invece, è fondamentale il 2-0 ottenuto dall’Ascoli a Perugia, una vittoria che consente agli uomini di Mangia di abbandonare le ultime cinque posizioni della classifica ed allontana gli umbri dalla lotta alla promozione. Di vitale importanza sono pure le vittorie del Latina, 3-0 all’irriconoscibile Avellino del nuovo allenatore Marcolin, e del Vicenza che ha battuto 2-0 nello scontro diretto il Livorno, riaccendendo le sue speranze di salvezza e troncando quelle dei toscani, ormai quasi condannati alla retrocessione alla pari di Salernitana e Como che sono lontanissime anche dai playout. L’1-1 fra Pro Vercelli e Modena, poi, mantiene entrambe le formazioni in piena bagarre per la permanenza in B.

La doppietta contro il Como rafforza il primato di Lapadula (Pescara) in classifica dei marcatori con 20 reti, Caputo (Entella) insegue a 16, Budimir (Crotone) aggancia Ganz (Como) a 14.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *