Serie B, 32.ma giornata: Crotone e Cagliari ad un passo dalla serie A

La trentaduesima giornata del campionato di serie B permette a Crotone e Cagliari di ipotecare la promozione con dieci turni di anticipo. Le due squadre rossoblu battono rispettivamente Pescara e Vicenza portando il vantaggio sul terzo posto a 14 e 13 punti, troppi per pensare a crolli o rimonte.

Dominio totale, dunque, per le due formazioni migliori del torneo: il Crotone travolge il Pescara che continua nel suo momento di involuzione in una gara che avvicina sempre di più i calabresi alla prima promozione in serie A della loro storia. Discorso simile per il Cagliari che la massima serie la conosce bene e vuole tornarci dopo una sola stagione: il 2-0 conquistato dai sardi in casa del Vicenza consente alla squadra di Rastelli di tirarsi fuori dal pessimo mese di marzo in cui aveva rimediato solo sconfitte e pareggi, portarsi ad un soffio dalla promozione e facendo sprofondare i veneti al penultimo posto, agganciati anche dalla Salernitana che a Perugia acciuffa un buon punto. Al terzo posto resta il Novara nonostante la sconfitta casalinga (1-2) contro il Bari, grazie alla quale i pugliesi salgono in sesta piazza e scavalcano il Cesena, battuto a Lanciano dalla squadra più in forma del momento che è sempre più lontana dalla zona retrocessione. Finisce in parità (2-2) il sentito ed importantissimo derby ligure fra Entella e Spezia, un pareggio che mantiene i bianconeri quarti e i celesti settimi, ora davanti anche al Pescara in caduta libera, passato in un mese dal terzo all’ottavo posto ed agganciato in classifica anche dal Brescia che a Latina impatta 2-2 dopo essere passato in svantaggio, aver capovolto la situazione ed essere infine agganciato dai laziali quasi al 90′ su rigore. Si avvicina alla zona playoff ad ampie falcate il Trapani che vince anche contro il pericolante Livorno, mentre può allontanarsi definitivamente l’Avellino se non sarà in grado di battere la Ternana nel posticipo. Nella zona calda, infine, il passo più importante lo fa il Lanciano, autore di una rimonta strepitosa, mentre oltre a Livorno e Vicenza, perde anche il Modena che si fa battere in casa dal Como che sarà pure ultimo ma che non intende mollare. Il pari fra Pro Vercelli ed Ascoli, poi, lascia i marchigiani al sest’ultimo posto e i piemontesi al quint’ultimo e che oggi giocherebbero il playout contro il Livorno.

Resta sempre Lapadula (Pescara) il capocannoniere del campionato con 17 reti, tallonato ora dalla coppia Ganz (Como) – Caputo (Entella) secondi a 14 e da Budimir (Crotone) terzo a quota 13.

di Marco Milan

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *