Serie B, 15.ma giornata: crolla il Cagliari, dietro resiste solo il Crotone

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 50 Seconds

di Marco Milan

Quando meno te lo aspetti, ecco la caduta degli dei. La quindicesima giornata di serie B va in archivio portandosi dietro l’inaspettato ma meritato tracollo della capolista Cagliari, travolta per 4-0 da un brillante Brescia che con questa roboante vittoria si colloca al settimo posto della classifica, in piena zona playoff.

Una gara senza storia quella del Rigamonti, col Brescia migliore del Cagliari in tutte le componenti della partita, da quella caratteriale a quella tecnica; nei sardi di Rastelli ha funzionato poco o nulla, a cominciare dall’attacco atomico che si è inceppato all’improvviso. Alle spalle dei cagliaritani resiste solamente il pimpante Crotone che espugna La Spezia grazie ad un calcio di rigore di Stoian e rovina l’esordio di Domenico Di Carlo sulla panchina di uno Spezia la cui crisi non accenna ad estinguersi. Rallenta invece il Bari che in casa del Como ultimo in classifica se la vede brutta dopo il vantaggio di Ganz e prima della pezza messa dal pareggio del solito De Luca; lo scontro diretto per il quarto posto lo vince invece il Cesena che batte il Pescara grazie all’ex Ragusa per una doppia beffa per gli abruzzesi, scavalcati in classifica pure dallo scatenato Novara che passa a Livorno rendendo amara la prima panchina amaranto di Bortolo Mutti, chiamato in settimana a sostituire l’esonerato Panucci. A proposito di squadre in piena forma, l’Entella raccoglie il decimo risultato utile consecutivo vincendo a Modena e lasciando gli emiliani in zona playout assieme alla Salernitana che perde in casa pure contro la rilanciata Pro Vercelli, una sconfitta che mette a serio rischio la panchina di Vincenzo Torrente. In crisi pure l’Avellino che viene battuto al Partenio dal Perugia in una giornata in cui in Umbria fanno festa tutti visto anche il 2-0 rifilato dalla Ternana ad un inguardabile Vicenza. Resta in vita il Lanciano che supera a fatica il Latina ed aggancia al penultimo posto l’Ascoli che in casa contro il Trapani non riesce ad andare oltre un deludente 0-0.

Al comando della classifica dei marcatori c’è sempre Lapadula (Pescara) con 8 reti, seguito da Geijo (Brescia) e Vantaggiato (Livorno) a 7 e da Piccolo (Lanciano), Farias (Cagliari), Raicevic (Vicenza) e dagli avellinesi Mokulu e Trotta a quota 6.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles