Serie B, 13.ma giornata: Cagliari in fuga, il Bari scavalca il Cesena e resta in scia

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 46 Seconds

di Marco Milan

La tredicesima giornata di serie B fa registrare la prima fuga del campionato che, come era prevedibile, è del Cagliari, la grande favorita del campionato. Rastelli ha ormai limato i difetti della sua squadra che sta assumendo con personalità e sicurezza il ruolo di ammazza campionato, come ha dimostrato la vittoria di autorità conquistata in casa di uno Spezia in crisi profonda, travolto per 3-0 da una doppietta di Melchiorri, una delle tante bocche da fuoco dei sardi.

Alle spalle della capolista Cagliari ma con 4 punti di ritardo ci sono Bari e Crotone: i pugliesi sono autori dell’impresa di giornata, ovvero il 2-0 inflitto in casa del Cesena che perde così il secondo posto e certifica la guarigione di un Bari sempre più consapevole della propria forza. I calabresi, invece, vengono raggiunti sull’1-1 dal pericolante Lanciano (che resta al penultimo posto della classifica) e si mangiano le mani per le tante occasioni sprecate prima del pareggio degli abruzzesi; il Pescara raggiunge il Livorno al quarto posto grazie al 2-0 conquistato sul campo del Como fanalino di coda (volenterosi ma inconcludenti i lombardi) e al 2-2 dei toscani contro un buon Vicenza. Esce dalla zona playoff lo Spezia e vi entra il Brescia che travolge 3-0 il Trapani chiudendo la pratica già nel primo tempo; nessuno sconto di Boscaglia alla sua vecchia squadra che continua a viaggiare a corrente alternata. Sconfitto il Novara in casa di una Salernitana in ripresa, mentre in zona pericolo, oltre a Lanciano e Como, è messa male la Ternana, sconfitta in casa dall’Entella che con questa vittoria esce dai bassifondi e si affaccia nell’alta classifica come l’Avellino che supera per 3-1 il Latina. Infine Ascoli e Modena che dopo un periodo complicato tornano a sorridere battendo in casa Perugia e Pro Vercelli dando ossigeno alle loro posizioni che restano in ogni caso insicure.

E’ Gianluca Lapadula del Pescara il nuovo capocannoniere della serie B con la doppietta di Como che lo porta ad 8 reti in campionato, davanti a Geijo (Brescia) e Vantaggiato (Livorno) secondi a 7 ed a Raicevic (Vicenza), Trotta (Avellino) e Farias (Cagliari) che seguono a quota 6.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles