Serie B, 40.ma giornata. Frosinone a un passo dalla serie A, Vicenza e Bologna steccano ancora

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 18 Second

serie-b-2013-340E’ quasi fatta per la promozione del Frosinone che è ad un passo, anzi a tre punti, dal raggiungere il Carpi in serie A per una doppia festa delle matricole al ballo dei nobili. I ciociari a due giornate dalla fine del campionato mantengono 4 punti di vantaggio su Vicenza e Bologna, e sabato prossimo battendo il Crotone potrebbero salire aritmeticamente di categoria.

Un Frosinone quasi incredulo alla fine di una partita, quella in casa del Cittadella, che metteva di fronte la voglia di serie A degli uomini di Stellone contro la disperazione di quelli di Foscarini, condannati al terz’ultimo posto e sempre più lontani dalla salvezza. Al Tombolato è finita 1-1, il Cittadella riduce le speranze, il Frosinone le aumenta soprattutto perchè le inseguitrici continuano a non vincere: il Vicenza non va oltre lo 0-0 a La Spezia, il Bologna, nonostante il cambio di panchina e l’esordio di Delio Rossi, non esaurisce l’abbonamento ai pareggi e al Dall’Ara contro l’Avellino fa 1-1 e dice virtualmente addio ai sogni promozione. La grande sfida dell’ultima giornata fra Vicenza e Frosinone, con tutta probabilità non servirà a nulla se non a definire la griglia dei playoff a cui al momento restano aggrappate lo Spezia, Pescara e Perugia che nello scontro diretto in Abruzzo hanno dato vita ad un rocamboloesco 2-2 con gli umbri in grado di rimontare dallo 0-2 e con un uomo in meno; in corsa anche l’Avellino, raggiunto in classifica dal Livorno che ha battuto all’ultimo respiro l’Entella ma in svantaggio con gli iripini negli scontri diretti. Fuori aritmeticamente dai giochi promozione il Bari che perde 2-0 a Latina regalando la quasi certezza della salvezza ai laziali; certezza che ha ora il Lanciano che a Carpi ha agguantato il punto che serviva per la matematica. In coda è quasi salvo pure il Trapani che batte 3-0 il Modena e lo lascia nei guai, punti importantissimi anche per la Pro Vercelli che vince stoicamente a Terni, condanna la squadra di Tesser alla decima sconfitta casalinga dell’anno e la lascia pericolosamente in lotta per i playout, anche perchè il Crotone (attualmente quint’ultimo) deve giocare il posticipo contro il già retrocesso Varese ed ha l’enorme opportunità di scavalcare gli umbri e lasciarli in zona spareggio assieme all’Entella. Terz’ultimo, come detto, il Cittadella, penultimo il Brescia che supera 4-2 il demotivato Catania e con 4 lunghezze da recuperare sull’Entella tenta il miracolo di agganciare almeno i playout e non dà l’idea di volersi arrendere se non davanti al muro invalicabile dell’aritmetica.

Tutto fermo in testa alla classifica marcatori: Catellani (Spezia) sempre al comando con 19 reti, Granoche (Modena) e Maniero (Catania) inseguono a 18, Calaiò (Catania), Cocco (Vicenza), Marchi (Pro Vercelli) e Ciano (Crotone) a quota 17.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles