Serie A. Lazio sorpasso da brividi. Gioia Parma contro la Juve, Atalanta vittoria salvezza

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 46 Second
Serie A
Serie A

A Roma si respira aria nuova. Dopo circa 20 mesi di dominio cittadino della Roma la Lazio ha messo in piedi una rimonta che ha dell’incredibile pensando ai 13 punti di distacco di qualche mese fa. La Lazio a suon di spettacolo e di gol, quattro nell’ultima sfida casalinga contro l’Empoli, adesso vede la Champions senza neanche passare per la rogna dei preliminari. Il discorso la squadra di Pioli lo ha chiuso nel giro di 30 minuti con i gol di Mauri, Klose e Candreva, perla finale di Anderson nella ripresa. Distante qualche km, a Torino, è andato in scena l’ennesimo suicidio stagionale della Roma. La squadra di Garcia  si è fatta rimontare, giocando forse una delle migliori partite di questo assurdo periodo. Il rigore di Florenzi è stato annullato da un gol di Maxi Lopez su dormita generale di Holebas e compagni. L’assedio finale, compreso il palo del migliore dei giallorossi, Florenzi, non è servito ad evitare il sorpasso.

In cima la Juventus, quasi fisiologicamente, ha rallentato la corsa. Nell’anticipo di sabato il gol di Mauri ha fatto vivere un pomeriggio di festa a un Parma che quest’anno non ha avuto motivi per sorridere. Lo scudetto resta per 3/4 cucito sulle maglie anche per il prossimo anno, la sfida con la Lazio di domenica prossima lo potrà certificare, visto che in maniera del tutto inaspettata ora è la squadra di Pioli la “diretta” concorrente.

Si risolleva l’Inter del Mancio che ha rifilato 3 gol al Verona, ormai in vacanza certificata già dopo l’incredibile rimonta subita contro il Cesena. Le reti di Icardi, Palacio e l’autogol di Moras hanno certificato il 3-0, tutelato anche da Handanovic che ha neutralizzato il solito rigore, stavolta a Luca Toni. Di 3 a 0 in 3 a 0, dopo quello esterno dell’Inter quello casalingo del Napoli contro una Fiorentina, spenta dal periodo di fuoco vissuto in questi 2 mesi. Gol scaccia crisi di Mertens, Hamsik e Callejon con la caccia alla Roma e al terzo posto di nuovo aperta.

Pareggio che sancisce forse la fine del sogno Champions per la Sampdoria in casa del diavolo rossonero. Dopo il vantaggio di Soriano la Samp s è fatta riorendere dal gol di De Jong, continua quindi il mini ciclo positivo per la squadra di Inzaghi che però perde Mattia Desto, per l’ex giallorosso si teme la rottura del crociato. Vittoria che si da serie A quella dell’Atalanta contro il Sassuolo, che ormai ha poco da chiedere al campionato. A Bergamo, inoltre, ormai è di moda segnare soltanto di rovesciata: dopo le due di Pinilla ecco quella altrettanto splendida di Denis. La doppietta dell’argentino ha reso vano il gol di Berardi. Torna al successo anche il Palermo che si è imposto 3 a 1 sul campo dell’Udinese grazie alle reti di Lazaar. Rigoni e Chochev, inutile il gol di Di Natale. Nell’anticipo vittoria per 2 a 0 del Genoa contro il Cagliari di Zeman. Reti di Niang e Falque, esulta Gasperini mentre Zeman vede sempre più vicina la retrocessione dei sardi. Anche il Cesena vede sempre più vicina la retrocessione, la corse verso la difficilissima salvezza si è fermata bruscamente ieri al Manuzzi per colpa del Chievo e del gol vittoria di Sergio Pellissier.

di Cristiano Checchi

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles