Tennis: da Indian Wells a Miami. Nadal è già fuori, favoriti sempre Djokovic e Serena Williams

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 31 Seconds

Novak-Djokovic-Australian-Open-2014-rd-1_3065837Archiviata la parentesi californiana, il grande tennis mondiale si sposta in Florida. Da Indian Wells a Miami senza grossi cambiamenti dal punto di vista dei protagonisti. In campo maschile il grande dominatore della classifica continua a essere Novak Djokovic che, dopo il prestigioso successo nel primo Master 1000 della stagione, non sembra intenzionato a fermarsi. Il serbo ha battuto nella sua gara d’esordio Martin Klizan in tre set, con un piccolo passaggio a vuoto nel corso della seconda partita che lo ha costretto ad allungare il match, senza comunque impedirgli di approdare al terzo turno, dove affronterà il belga proveniente dalle qualificazioni Darcis.

Il suo antagonista, vista l’assenza annunciata di Roger Federer, sembrava destinato ad essere Rafael Nadal. Così, mentre lo svizzero passerà una settimana con i figli sulle montagne di casa prima di cominciare il tour de force della terra rossa europea, Rafa ha fallito lì dove proprio non riesce a vincere. Il tabellone l’aveva messo di fronte a tanti connazionali, il modo migliore per pensare di avere un percorso più agevole. Dopo aver battuto agevolmente Nicolas Almagro, si è per arreso sotto i colpi di Fernando Verdasco, che aveva battuto 13 volte nei 14 precedenti.  6-4 2-6 6-3 il punteggio finale per l’altro mancino spagnolo.

Molto atteso anche Andy Murray, lo scozzese sembra essere tornato davvero competitivo e vuole ricominciare a competere con gli altri tre grandi (Djokovic, Federer e Nadal) per i titoli più prestigiosi. Delude invece ancora una volta Fabio Fognini che saluta l’America del singolare (rimane il doppio con Bolelli) alla prima apparizione nel torneo di Miami, battuto dal giocatore di casa Jack Sock in due soli set (7-6 6-1).

Serena-Williams-6-300x300In campo femminile invece tutti i pronostici sono ancora una volta dalla parte di Serena Williams, proprio come era accaduto qualche giorno fa ad Indian Wells e come succede ormai di una decina di anni. In California però Serena si era dovuta arrendere ad un problema al ginocchio e aveva lasciato il via libera in semifinale alla romena Simona Halep, poi vincitrice della competizione. A Miami invece la numero uno del mondo sembra essere tornata di nuovo in forma e non vuole fallire il suo obiettivo. La grande sorpresa è arrivata invece dall’altra grande favorita del torneo, Maria Sharapova, numero 2 del tabellone, si è arresa alla connazionale Daria Gavrilova in due soli set. Le altre favorite sono Simona Halep, il suo sogno è quello di bissare il successo di Indian Wells. Non è più tra le favorite, invece, l’Azarenka e non lo è per mano della bravissima Flavia Pennetta. L’azzurra sul cemento americano si sente a suo agio e dopo il buon Indian Wells disputato sembra sulla buona strada anche a Miami, dove ha rifilato 7-6(5) 7-6(6) all’ex numero uno del mondo. Adesso la tarantina se la vedrà contro Simona Halep che ha battuto la nostra Giorgi: 6-3 7-5 in favore della rumena che vuole bissare il titolo di Indian Wells. Avanti anche Sarita Errani che da numero 11 del mondo ha rimontato la Muguruza chiudendo poi in scioltezza il terzo set, 4-6 6-4 6-1 il punteggio finale.

(Di Giovanni Fabbri)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles