Serie B, 26.ma giornata: Carpi e Bologna in bianco, Livorno e Avellino avanzano

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 53 Seconds
Fuga Carpi
Fuga Carpi

Pochi gol nella ventiseiesima giornata del campionato di serie B, ma gol pesanti per la classifica, tanto in testa quanto in coda. Carpi e Bologna pareggiano entrambe in casa per 0-0 e restano al primo e secondo posto, Livorno ed Avellino vincono e restano attaccate al treno che porta dritti in serie A senza passare per gli spareggi.

Il Carpi non sfonda il muro eretto dallo Spezia, sbaglia un calcio di rigore a cinque minuti dal termine e porta a casa un punto con tanto amaro in bocca mantenendo 6 lunghezze di vantaggio sulla seconda posizione e 8 sulla terza. Non va oltre lo 0-0 casalingo anche il Bologna contro una Ternana che gioca pure meglio dei felsinei; la super coppia gol Cacia-Mancosu non punge e il Bologna rimane a secco. Continuano a correre, viceversa, Livorno ed Avellino, rispettivamente terza e quarta forza del campionato ed ancora in corsa per la promozione diretta; i toscani vincono di misura a Varese grazie a Siligardi, gli irpini travolgono 3-0 al Partenio un Frosinone che abbandona definitivamente ogni velleità di promozione diretta. In zona playoff vince ancora il Vicenza che a Bari grazie alla prima rete stagionale di Petagna conquista il quarto successo consecutivo scavalcando il Frosinone al quarto posto. Bene anche il Lanciano che vince 2-0 contro il Brescia, mentre si allontanano dalla zona spareggi sia il Pescara che cade 2-0 a Latina, sia la Pro Vercelli, battuta in casa da un Cittadella in grande ripresa. Si rimette in marcia il Perugia dopo il 2-0 casalingo contro un Modena che invece si avvicina pericolosamente alla zona retrocessione da dove, oltre al Cittadella, prova ad uscire anche l’Entella che però in casa contro il Trapani riesce soltanto a strappare un pareggio e per giunta in rimonta. Con il successo sul Pescara, il Latina agguanta Varese e Catania al penultimo posto della classifica, anche se i catanesi devono giocare il posticipo in casa con il Crotone fanalino di coda e poi a marzo il recupero a Modena ed è potenzialmente a metà classifica.

Luigi Castaldo (Avellino) raggiunge al comando della classifica marcatori con 14 reti Calaiò e Maniero (Catania) che però devono giocare ancora due partite. 13 marcature per Granoche (Modena), Mbakogu (Carpi) e Marchi (Pro Vercelli).

(Marco Milan)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles