Juventus: Borussia Dortmund crisi in campionato, ma in Europa i gialloneri si trasformano

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 33 Seconds
Crisi Borussia Dortmund
Crisi Borussia Dortmund

Una nobile del calcio europeo, ma che sembra avviata sulla via della decadenza. È questa la fotografia che rappresenta al meglio la prima metà di stagione del Borussia Dortmund, avversario della Juventus agli ottavi di finale di Champions League. Una squadra che in Europa continua a brillare e ad ottenere risultati convincenti: prima posizione nel Girone D con 13 punti per un bilancio di quattro vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta nelle sei partite fin qui disputate. In campionato però la situazione è completamente differente. All’interno dei confini nazionali infatti gli uomini di Klopp stanno incontrando grandi difficoltà. L’ultimo risultato, sconfitta per 2-1 in casa del Werder Brema, ha relegato i gialloneri addirittura all’ultimo posto della classifica. In diciassette giornate sono arrivate solo 4 vittorie, contro le 10 sconfitte e i 3 pareggi. Numeri che se analizzati insieme a quelli dei gol segnati, solo 18, poco più di una rete a partita, permettono di capire come il momento sia tutt’altro che semplice e come la squadra di Dortmund non stia riuscendo a reagire ad un difficilissimo momento di involuzione.

Una squadra degna del più celebre romanzo di Stevenson: Mr. Hyde in campionato e Dr. Jekill in Champions League, competizione in cui i gol realizzati sono addirittura 14 nelle 6 gare disputate. Numeri che dovrebbero spaventare Massimiliano Allegri, che però è consapevole del fatto che, se le cose dovessero continuare ad andare male in campionato, il Dortmund potrebbe accusare il colpo anche in territorio europeo. Il primo artefice di quella che negli anni scorsi sembrava una macchina quasi perfetta, con un motore che girava alla velocità dei più grandi club europei, ma che era costruito con pezzi meno pregiati e costosi delle rivali più blasonate, sembra cominciare ad accusare un po’ di preoccupazione. Dopo l’ultima delusione contro il Werder, Jurgen Klopp ha dichiarato di essere davvero arrabbiato con i suoi giocatori: “Sembriamo degli idioti, siamo dove meritiamo di essere”. Uno sfogo a cui il tecnico tedesco ha aggiunto che però la squadra ha grande sostanza e qualità e che la pausa natalizia sarà molto utile per provare a sistemare i tanti problemi accusati in campionato. Quello che quest’anno sembra mancare ai giocatori del Westfalenstadion sono un paio di caratteristiche che li avevano resi celebri in tutta Europa: la brillantezza fisica e la capacità di giocare a memoria, arrivando in porta con la palla tra i piedi.

Lo spettacolo, che solitamente si vedeva nelle stagioni passate, si è visto in rarissime occasioni. Colpa di un mercato che ha sicuramente indebolito la squadra, la partenza di Lewandowsky in particolare è stata una perdita a cui né squadra né società sono riusciti a far fronte. Deludente fino a qui Ciro Immobile, giocatore che aveva il difficilissimo compito di sostituire il forte centravanti polacco. Insomma l’avversario è da prendere con le molle. Il Borussia in campo internazionale è capace di trasformarsi, ma la Juventus ha sicuramente una grande occasione per accedere ai quarti di finale, nell’Olimpo delle prime otto d’Europa. Se il Dortmund non dovesse riuscire a ritrovarsi, i bianconeri potrebbero addirittura partire da favoriti nel doppio confronto.

(di Giovanni Fabbri)

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles