Basket. Ancora Virtus Roma: primo posto del girone centrato, 78-72 contro Nymburk

Print Friendly, PDF & Email
Read Time3 Minute, 22 Second
Virtus Roma
Virtus Roma

La Virtus Roma deve vincere più volte all’interno della stessa partita per avere la meglio dei cechi di Nymburk ed assicurarsi matematicamente il primo posto nel girone di Eurocup. Guidata per mano da uno strepitoso Bobby Jones, Roma si prende la rivincita della bruciante sconfitta al triplo overtime dell’andata e, con il primo posto blindato, ora può concentrarsi esclusivamente sul campionato (almeno fino al 6 gennaio, data in cui inizierà la seconda fase di Eurocup).

Nel primo tempo non si assiste alla classica Virtus di questo avvio di stagione: poco gioco perimetrale (solamente sei tiri da tre tentati nei primi venti minuti) e palla quasi sempre appoggiata in post a Jones e Ejim oppure pick-and-roll centrale con Morgan bravo a bucare costantemente la non irresistibile front-line avversaria. Morgan e Jones realizzano 12 dei primi 18 punti, con Roma che tocca anche il vantaggio in doppia cifra (18-8). Houska, con un gioco da tre punti e un tiro dai 6,75, riporta i praghesi a contatto a fine primo quarto (18-14). Il parziale a favore di Nymburk continua con lo scatenato Tre Simmons, ex compagno di college a Washington di Bobby Jones, che, in due situazioni di one-vs-one contro D’Ercole, vince nettamente il duello. Raivio, con la sua specialità, ovvero il tiro da tre punti, firma il sorpasso ceco (20-23), ed è ancora Jones a togliere le castagne dal fuoco per Roma,  mettendo a segno una fortunosa tripla di tabella, chiudendo così il parziale di 15-2 per gli ospiti. La Virtus riprende da dove aveva iniziato, attaccando il ferro con Triche, prendendo vantaggi di spaziature con il post basso di Jones, realizzando canestri ad alta percentuale con le “rollate” di Morgan. Le troppe palle perse, però, tengono in vita Nymburk, che ha il merito di rimanere aggrappato alla gara grazie al talento offensivo di Simmons e all’ottima serata realizzativa di Houska. Triche chiude con il punto esclamativo il primo tempo, schiacciando con rabbia il canestro del 42-35.

Nel terzo periodo Roma torna alle vecchie abitudini e, con tre triple di seguito (in ordine Gibson-Jones-Ejim), prova la fuga definitiva, portandosi sul +10 (51-41). Ma, anche in questo caso, Nymburk non si dà per vinto, risponde dalla lunga distanza con Houska e Hruban, chiude il terzo quarto con un long-two di ottima fattura alla sirena di Raivio per il 56-53. Nuovamente tutto da rifare. Non solo, il black-out offensivo non intende arrestarsi persino nella prima parte dell’ultimo periodo e Roma rischia di naufragare sotto i colpi di Simmons, Benda e LubosBarton, quest’ultimo ex di turno che, con la sua tripla, firma il massimo vantaggio ospite (58-64). Come tre giorni fa contro Cremona, la Virtus riesce ad aggirare i suoi problemi contro la difesa schierata grazie alle “steals” e ai punti in campo aperto. Gibson e Triche ribaltano ancora la situazione con due triple ben costruite (71-67), poi Houska e Benda riportano avanti i cechi a poco più di un minuto dalla fine. I liberi di Gibson e Jones restituiscono il vantaggio alla Virtus (74-72), Simmons a 20 secondi dalla fine tenta la tripla del sorpasso ma va lunga. I tiri dalla lunetta dell’affidabile Gibson e la rubata finale di Stipcevic mettono la parola fine (78-72) su una gara che Roma aveva in controllo ma che ha rischiato seriamente di compromettere. Tra sette giorni Roma saprà la composizione del girone della seconda fase, in cui incontrerà la quarta del girone A e la terza del girone E di Eurocup, più la quinta del girone B che scenderà dall’Eurolega.

La Statistica: Bobby Jones ha chiuso la gara con 19 punti (8/10 dal campo), 9 rimbalzi, 6 assist, 3 palle rubate, 5 falli subiti, nessuna palla persa per un totale di 36 di valutazione.

Prossimi appuntamenti: sabato ad Avellino, mercoledì prossimo in Germania contro Oldenburg.

(di Emanuele Granelli)

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles