Serie B, 15.ma giornata: Carpi rimonta da serie A, il Frosinone demolisce il Livorno

Carpi e Frosinone ok
Carpi e Frosinone ok

Carpi e Frosinone si confermano le squadre più in forma di questa parte di campionato e si mantengono nelle prime due posizioni di classifica al termine della quindicesima giornata di un torneo che non ha ancora assegnato il ruolo di lepre, dato che in 6 punti ci sono 7 squadre.

Il Carpi resta al comando strappando a Brescia un 3-3 insperato: sotto di due gol e di due uomini, infatti, la squadra di Castori rimonta nel finale grazie alla doppietta di Inglese e ad un grande carattere. Ventiquattr’ore prima il Frosinone aveva distrutto il Livorno con un roboante 5-1 che ha ridimensionato le ambizioni da primato dei toscani rinvigorendo i laziali che, come spesso accade nelle gare giocate in casa, hanno dato spettacolo grazie anche al trio d’attacco Dionisi-Ciofani-Curiale, tutti a segno. In terza posizione sale lo Spezia che agguanta l’1-1 contro il Bologna proprio in zona Cesarini dopo il vantaggio iniziale dei felsinei firmato da una prodezza di Cacia. Altra occasione persa per Avellino e Lanciano di avvicinarsi alle prime: i campani non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro il Varese, gli abruzzesi si fanno bloccare in casa sul pareggio dal pericolante Crotone. Continua a non vincere il Perugia, rimontato due volte dalla Ternana nel sentitissimo derby umbro (2-2), che aggancia però il Trapani che a Bari esce sconfitto regalando al neo tecnico dei pugliesi, Nicola, la vittoria all’esordio sulla panchina biancorossa. Si avvicinano alla zona playoff anche la Pro Vercelli (2-0 all’Entella) che prosegue nella sua striscia di vittorie casalinghe alternate ai disastri lontano dalle mura amiche, ed il Catania che batte di misura il Latina, tornato ora fanalino di coda assieme al Cittadella. A proposito di bassa classifica, il Modena supera il Pescara con la doppietta del solito Granoche allontanandosi dalle sabbie mobili (e con una partita da recuperare) e ricacciando indietro proprio i pescaresi, mentre l’1-1 nello scontro diretto fra Vicenza e Cittadella mantiene i biancorossi appena sopra la zona di galleggiamento ed i granata, come già detto, a chiudere la classifica a braccetto col Latina.

E’ sempre Castaldo (Avellino) il capocannoniere del campionato con le sue 10 reti, mentre Mancosu (Trapani), capocannoniere dello scorso torneo cadetto, e Marchi (Pro Vercelli) lo incalzano a 9; Granoche (Modena), Caracciolo (Brescia), Vantaggiato (Livorno), Curiale (Frosinone), Mbakogu (Carpi) e Maniero (Pescara) seguono a quota 8.

(di Marco Milan) 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *