Serie B, 8°giornata: Avellino e Frosinone in testa, Bologna e Livorno si fanno sotto

Frosinone prima
Frosinone primo

L’ottava giornata di serie B issa la strana coppia Avellino-Frosinone in testa alla classifica. A lasciar loro lo scettro del comando è il Perugia, capolista per sette turni consecutivi e caduto in casa nello scontro diretto coi ciociari, perso per 1-0 a dimostrazione che per gli umbri è un momento di difficoltà, soprattutto fisica.

In un sol colpo, dunque, il Frosinone batte il Perugia e lo supera in testa alla classifica agganciando l’Avellino, vittorioso di misura al Partenio contro un coriaceo Carpi. Al secondo posto, assieme ai perugini, ci sono ora Bologna e Livorno che hanno iniziato a macinare punti e vittorie dopo un avvio di campionato da film dell’orrore, specie per i felsinei che a Latina hanno vinto per 2-1 rendendo amaro il ritorno di Roberto Breda sulla panchina dei laziali dopo l’esonero in settimana di Mario Beretta. I toscani di Gautieri, invece, hanno giocato a tennis contro il malcapitato Trapani, sepolto da 6 reti di un Livorno in grande forma. Bene pure il Bari che ha espugnato per 3-2 Catania tornando in zona playoff; per i siciliani la classifica è paurosa: penultimo posto ed una sola vittoria in campionato, vero che la stagione è ancora lunghissima, ma è altrettanto evidente che la formazione di Sannino non ha ingranato, fa gol quasi esclusivamente su calcio di rigore e ne incassa a ripetizione. Zone alte di classifica pure per Pro Vercelli e Lanciano: i sette volte campioni d’Italia vincono 1-0 contro uno Spezia ripiombato in pesanti difficoltà tattiche e psicologiche, gli abruzzesi travolgono 4-0 un Vicenza ancora inconsistente con una difesa di burro ed un attacco che fa troppa fatica a decollare. A proposito di Abruzzo, vola il Pescara che dopo essersi sbloccato la settimana scorsa contro l’Entella si ripete sbancando Crotone per 4-1 e lasciando i calabresi al penultimo posto insieme al Catania e davanti solo all’Entella che ha peraltro una partita in meno dovendo recuperare martedì la gara contro la Ternana, rinviata a causa dell’alluvione che ha funestato la Liguria. Attimi di paura allo Scida quando il portiere brasiliano del Crotone, Caio Secco, si è scontrato violentemente con un compagno ed ha perso i sensi per qualche minuto; ricoverato in ospedale, l’estremo difensore rossoblu si è ripreso e le sue condizioni non destano la minima preoccupazione. L’1-1 in rimonta del Modena contro il Brescia non fa decollare gli emiliani che restano a centro classifica e non risolve i problemi dei lombardi che sono sempre impantanati nei bassifondi della graduatoria. Chiuderanno l’ottavo turno cadetto il posticipo fra Varese e Cittadella, e la già citata sfida di Chiavari.

Luigi Castaldo (Avellino) resta capocannoniere del torneo con 6 reti all’attivo, ma vede avvicinarsi Rosina (Catania) e Melchiorri (Pescara) che con le loro doppiette si portano a quota 5.

(di Marco Milan)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *