Serie B, 7.ma giornata: si ferma il Perugia. Bene Frosinone, Trapani e Carpi

Sale il Carpi
Sale il Carpi

Perde l’imbattibilità ma non la testa della classifica il Perugia, sconfitto per 2-0 a La Spezia da una squadra che sembrava in crisi e che invece proprio contro la capolista ritrova gioco, fame e soprattutto vittoria.

Cade il Perugia, si fanno sotto le inseguitrici in attesa che stasera giochi l’Avellino in casa della Ternana: il Frosinone domina e batte in casa il Catania condannando i siciliani ad una sconfitta inattesa dopo i segnali di risveglio della settimana scorsa, il Trapani supera di misura il Latina grazie ad un calcio di rigore di Mancosu, il Carpi fa altrettanto contro l’altra sorpresa Pro Vercelli. Perde la possibilità di avvicinarsi alla vetta il Bologna, bloccato a Vicenza sullo 0-0 e venendo agganciato in classifica dal Livorno che nell’anticipo sconfigge il Crotone e riprende quota dopo un inizio di stagione stentato. Bari e Modena si dividono la posta nello scontro diretto (1-1) ma si lasciano sfuggire entrambe l’occasione di accodarsi al gruppo di testa. Vittoria in trasferta per il Lanciano che a Cittadella la spunta per 3-2 grazie ad una tripletta del veterano Vastola. Primo successo in campionato per il Pescara che demolisce l’Entella per 4-0 e lascia proprio ai liguri la poco edificante ultima posizione di classifica. 1-1 infine fra Brescia e Varese, un pareggio che non toglie nessuna delle due squadre lombarde dai bassifondi della graduatoria.

Sei giocatori al comando della classifica cannonieri: si tratta di Mancosu (Trapani), Coralli (Cittadella), Castaldo (Avellino), Maniero (Pescara) oltre a Cerri e Vastola del Lanciano.

(di Marco Milan)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *