Brasile 2014. Via agli ottavi: sabato le sudamericane, domenica tocca all’Olanda

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 27 Seconds

di Giovanni Fabbri

mondialeTutto pronto per il primo week end ad altissima tensione del Mondiale brasiliano. Tra sabato e domenica si giocheranno i primi quattro match di ottavi di finale e l’attesa per le gare da dentro o fuori comincia a farsi sentire. Questa sera si chiude dunque la prima fase della manifestazione, quella dei gironi, la più amata dagli appassionati di calcio che fino ad oggi erano riusciti a godersi almeno tre partite al giorno per due settimane consecutive. Domani sarà riposo per tutti, sabato invece le nazionali rimaste in gioco ricominceranno a darsi battaglia. La frequenza di partite non sarà la stessa della prima fase, ma è proprio da questo fine settimana che si comincerà a fare sul serio, ogni errore non avrà più margine di recupero, chi perde tornerà a casa abbandonando il sogno di diventare Campione del Mondo. I primi due incontri di ottavi di finale, in programma per sabato, sono la perfetta fotografia dell’andamento della manifestazione: in campo quattro squadre sudamericane.

Alle 18 si sfideranno il Brasile padrone di casa e trascinato da un fantastico Neymar e il Cile di Alexis Sanchez, la stella assoluta della formazione allenata da Jorge Sampaoli. Una sfida sicuramente non facile per i pentacampioni del mondo, il Cile è squadra di tutto rispetto, con un’ottima organizzazione collettiva e individualità di spicco. Per approdare ai quarti gli uomini di Scolari dovranno fare qualcosa in più rispetto a quanto fatto vedere nel girone eliminatorio. Alle 22 andrà poi in scena ColombiaUruguay, la partita che avrebbero dovuto giocare gli azzurri. I favoriti sono certamente Cuadrado e compagni, ma mai dare per spacciato l’Uruguay che nei momenti difficili riesce a compattarsi come nessun’altra squadra. La Celeste dovrà però fare a meno del suo uomo migliore, Luis Suarez, squalificato dalla Fifa per 9 giornate con la nazionale e 4 mesi con il club a causa del morso a Giorgio Chiellini.

Domenica invece torneranno in scena le squadre europee. La prima sfida sarà quella tra la fenomenale Olanda di Louis Van Gaal e il sorprendente Messico di Rafa Marquez. La squadra centroamericana parte sicuramente sfavorita, ma il supporto dei tantissimi tifosi potrebbe ridurre il divario con i tulipani. Una giornata che si chiuderà con la gara tra le due vere sorprese della manifestazione: la Costa Rica giocherà per la seconda volta gli ottavi di finale di un Campionato del Mondo (il precedente risale a Italia ’90),  per la Grecia invece si tratta di una novità assoluta. I costaricensi hanno vinto contro qualsiasi pronostico il girone della morte, eliminando Inghilterra e Italia e costringendo l’Uruguay alla seconda piazza. La Grecia invece ha acciuffato il passaggio del turno al minuto novantatre dell’ultima giornata del proprio raggruppamento. Il rigore trasformato da Samaras ha regalato agli ellenici un traguardo storico e ha eliminato la Costa d’Avorio di Drogba, Gervinho e Yaya Tourè. Insomma le sorprese nella fase a gironi non sono mancate e non mancheranno neppure in quest’ultima e decisiva parte di Mondiale.

Foto: Attribuzione Alcuni diritti riservati a calciostreaming

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles