Serie B, 39.ma giornata: si riapre la lotta per il secondo posto, continuano a volare Modena e Bari

serie b eurobetdi Marco Milan

Sembrava finita per il secondo posto, con la posizione saldamente nelle mani dell’Empoli, forte dei suoi 4 punti di vantaggio sul Latina, e invece il turno infrasettimanale, il trentanovesimo del campionato, rimescola le carte e fa tornare tutto in discussione.

Già, perchè l’Empoli cade a Cesena nel finale a causa di una zampata di Marilungo, il Latina espugna Crotone con una rete di Alhassan nel primo tempo, gioca tutta la ripresa in inferiorità numerica ma resiste agli assalti dei calabresi e porta a casa tre punti fondamentali perchè adesso l’Empoli è sempre secondo, ma ad un punto ci sono proprio i laziali, a tre proprio il Cesena. L’Empoli è ancora in vantaggio e può rallegrarsi del fatto che nell’ultimo turno di campionato ci sarà proprio lo scontro diretto fra Cesena e Latina. Avvincente la lotta per il secondo posto, altrettanto lo è quella per accedere ai playoff: il già citato Crotone, infatti, viene scavalcato al quinto posto dal super Modena di Novellino che vince a Brescia col gol del solito Granoche e si conferma come squadra più in forma del torneo, esattamente come il Bari che fa bottino pieno pure a Carpi ed è dentro la zona spareggi assieme allo Spezia (2-1 in rimonta sul Varese) ed agganciando il Lanciano che pareggia 2-2 il frizzante derby abruzzese di Pescara. Escono dalla zona spareggi l’Avellino ed il Trapani dopo il pirotecnico 3-3 nello scontro diretto al Partenio. Prova a salire in corsa sul treno playoff il Siena che piega in casa 2-1 la già retrocessa Reggina.

Il romanzo salvezza, invece, si arricchisce di due nuovi capitoli, scritti nella stessa partita, ovvero Ternana-Padova: il 2-1 finale certifica il balzo, forse decisivo, degli umbri verso la permanenza in cadetteria, nonchè la quasi certa retrocessione dei veneti, tenuti in vita solo dalla matematica e con 8 punti da recuperare in sole 3 giornate ancora a disposizione. Al sest’ultimo posto, l’ultimo che regala la salvezza diretta, c’è ancora il Cittadella nonostante la sconfitta casalinga contro la capolista Palermo che non fa sconti e vince 2-0 al Tombolato; due punti più in basso ci sono appaiate Varese e Novara, coi piemontesi che tornano al successo battendo a fatica la Juve Stabia fanalino di coda, altra formazione che merita applausi per come sta chiudendo la stagione con dignità e fierezza. Molto avrebbero da imparare anche alcune squadre di serie A dalla serietà dei campani e dalla loro voglia di non falsare un campionato combattuto.

La doppietta di Avellino consolida il primato di Mancosu (Trapani) nella classifica marcatori e lo fa salire a 24 reti; Babacar (Modena) è secondo a 20, mentre Antenucci (Ternana) agguanta Pavoletti (Varese) a quota 19.