WTCC – Prima gara a Marrakech, dominio Citroën

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 27 Seconds

di Francesco Galati

WTCC LOEBE’ iniziato proprio in questo week-end appena trascorso lo spettacolo adrenalinico del WTCC. Il campionato di questo anno vede per la prima volta in pista le vetture francesi della Citroën che ha investito in maniera cospicua nel campionato turismo, preparando delle auto fantastiche (la Citroën C-Elysée WTCC sembra avere tutto un altro passo), e non da ultimo portando alla sua scuderia il francese pluricampione Yvan Muller, affiancandogli il campione del WRC Sebastian Loeb e il pilota argentino José Marìa Lòpez, quindicesimo l’anno scorso sulla BMW 320TC.

Gara 1 – La prima gara del week-end portava con se grandi attese per il nuovo arrivato Loeb, ma in realtà né lui né il suo maestro Yvan Muller riescono a conquistare il gradino più alto del podio che va a Lopez. In gara è dominio assoluto della Citroën che riesce subito a portare a casa una tripletta davvero sorprendente. L’italiano Tarquini fuori da subito dopo aver distrutto nella giornata di sabato la sua Honda Civic.

Gara 2 – Non cambia di molto la musica in gara 2, Valente Chilton e Bennani corrono una gara di tutto rispetto ma la C-Elysee ha tutto un altro passo e Loeb riesce a salire sul gradino più alto del podio seguito dal compagno di scuderia Lopez ma senza il francese Muller, finito fuori in un incidente che ha messo fuori gioco anche Tom Coronel.

Manca soltanto una settimana al secondo appuntamento con il WTCC, la prossima gara sarò sul circuito francese di Le Castellet e la casa della “Créative technologie” sembra aver colpito nel segno. Le altre scuderie appaiono veramente attardate rispetto ai franesci, che la storia di questo mondiale sia già stata scritta dopo la prima gara?

Attribuzione Alcuni diritti riservati a motorblog

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles