Tennis: Nadal trionfa a Rio, Gulbis beffa Tsonga a Marsiglia, Cilic vince a Las Vegas

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 17 Seconds

di Francesco Galati

Foto_Nadal (2)ATP 500 Rio de Janeiro

Rafael Nadal non perde mai occasione per ricordare ai suoi avversari chi è il dominatore della terra del torneo ATP; sulla terra del master 500 di Rio de Janeiro il maiorchino è infatti riuscito ad imporsi sull’ucraino Alexandr Dolgopolov.
Primo set conquistato con la solita tranquillità dall’attuale n°1 del mondo, che però ha dovuto faticare ben di più nel secondo set, l’ucraino ha difatti messo in campo molta più grinta che nel primo set ed ha costretto Rafa ad arrivare sino al tie-break, conquistato poi con relativa scioltezza con un punteggio di 7-3, chiudendo il match  con il punteggio di  6-3 7-6(3), secondo trofeo per il maiorchino dopo quello conquistato a Doha, che anche se non sembra essere al top della sua forma riesce comunque a conquistare trofei e punti in questo avvio di stagione.

ATP 250 Marsiglia

In un’ora e trentaquattro minuti il lettone Ernest Gulbis toglie al pubblico di casa la gioia di veder trionfare il loro beniamino Jo-Wilfred Tsonga, il lettone riesce a vincere il trofeo sul cemento francese in due set conquistati col punteggio di 7-6(5) 6-4.
Il primo set scorre senza grandi colpi di scena tranne il doppio salvataggio di Tsonga che gli permette di prolungare il primo set sino al tie break, tie break che Gulbis mette subito al sicuro portandosi sul rassicurante punteggio di 6-2, ma qui arriva la défaillance del lettone che si fa rimontare sino al 6-5 per riuscire poi a conquistare il punto che vale il set.
Il secondo set si apre con Gulbis sempre in controllo del match, al terzo game arriva il break a favore del lettone che nel settimo game vedrà la difesa del francese annullare ben cinque palle break, sforzo tutto sommato inutile visto che sul 5-4 il lettone serve per il match e lo ottiene, quinto titolo in carriera per lui e balzo al 18esimo posto della classifica ATP.

ATP 250 Delray Beach Open by The Venetian® Las Vegas

Una finale titanica quella giocata a Las Vegas tra il croato Marin Cilic (1,95m) e il sudafricano Kevin Anderson (2m), già campione nel 2012 sul cemento di Las Vegas, il croato è riuscito ad imporsi con un punteggio di 7-6(6) 6-7(7) 6-4.
Match piuttosto tirato che ha visto nei primi due set un buon tennis, il primo set si conclude con un punteggio di  7-6(6) a favore del croato, nel secondo set Anderson gioca un ottimo tennis e dopo un estenuante tie break riesce ad avere la meglio con il nono punto buono per portare al terzo il match; il terzo set invece vede una battuta d’arresto per il giocatore sudafricano che sembra non avere più le forze e si arrende sul 6-4 ai devastanti servizi di Cilic.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles