TENNIS. WAWRINKA BATTE UN NADAL AL 50 PER CENTO E VINCE IL SUO PRIMO SLAM

wawrinkaUna finale che praticamente non si è giocata. Questo è stato lo sviluppo del match tra Wawrinka e Nadal valido per la conquista del primo Slam della stagione. Un’affermazione che non rischia di mancare di rispetto a nessuno dei due protagonisti: Stanislas Warinka ha disputato un torneo strepitoso, i numeri parlano per lui ed è il primo giocatore a riuscire nell’impresa di battere Nole e Rafa in uno Slam; Rafael Nadal è arrivato in finale con un buon cammino, poi contro lo svizzero ha perso male il primo set e subito dopo ha accusato i problemi alla schiena che ne hanno condizionato in maniera decisiva il rendimento. Il risultato ha consegnato il trofeo a Wawrinka grazie al punteggio di 6-3 6-2 3-6 6-3.

La prima partita è stata quella più spettacolare, con i due avversari che hanno giocato al massimo delle loro possibilità fisiche e il grande momento di fiducia di Wawrinka si è palesato subito. Stanimal è andato subito in vantaggio per 3 giochi ad 1, costringendo Nadal ad un tennis incredibilmente difensivo, mantenedolo due metri dietro la linea di fondo. Lo svizzero ha tenuto il servizio fino al 5-3, momento in cui è andato a servire per la prima partita. A quel punto ha però accusato un leggero calo concedendo tre palle break consecutive a Nadal: 0-40. Lo spagnolo però ha sbagliato tre facili risposte e Wawrinka è riuscito a chiudere con un ace. Ad inizio secondo set è arrivata la svolta del match. Rafa si è toccato la schiena dopo un servizio, ha ceduto il break e ha chiesto il medical time out. Al rientro in campo Nadal è solo il parente del tennista che ha portato a casa 13 titoli dello Slam, in campo è praticamente immobile e non riesce a servire a più di 140 kilomentri orari. Per Stan allora è risultato tutto molto semplice, ha continuato a spingere e ha portato facilmente a casa anche la seconda frazione con il punteggio di 6-2. Nadal invece è sembrato rimanere in campo solo per rispetto del pubblico e del suo avversario. Nel corso del terzo set è però arrivato il colpo di scena. Wawrinka ha perso tutta la concentrazione e ha cominciato a sbagliare decisamente troppo. Nadal, pur giocando da fermo, è riuscito ad indovinare qualche dritto e ha dimezzato le distanze.

A quel punto però lo svizzero è riuscito a rimettere apposto le idee e ha ricominciato a giocare un tennis quantomeno ordinato e pulito, senza tornare però ai livelli del primo set. Quando nel sesto gioco del quarto parziale Stan ha strappato il servizio allo spagnolo, la partita è sembrata avviata verso la conclusione. Neanche per sogno! Wawrinka ha ceduto il controbreak e il set è tornato ad essere in perfetto equilibrio. Il livello del tennis del numero uno del mondo non ha permesso però alla contesa di durare ancora a lungo. Nel game successivo infatti è arrivato un altro break dello svizzero e in quello successivo il servizio è stato decisivo. Wawrinka ha trasformato il primo match point a sua disposizione e ha esultato in modo contenuto per rispetto del rivale ferito. Da oggi lo svizzero è il numero tre del tanking Atp, è la prima volta che un connazionale di Federer si trova davanti a lui nella classifica mondiale. Intanto torna a vincere un torneo dello Slam un giocatore che non appartiene ai fantastici quattro, non accadeva dal 2009 quando l’argentino Juan Martin Del Potro si impose agli US Open.

Giovanni Fabbri 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *