Tennis, Australian Open alla seconda settimana. Pennetta vola ai quarti, Fognini annientato da Djokovic

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 42 Seconds

Agli Australian Open è già tempo di ottavi di finale. La prima settimana è stata archiviata nella notte italiana tra sabato e domenica e in campo maschile non si sono registrate grandi sorprese. Ecco il motivo per il quale vale la pena dare spazio in apertura al torneo delle signorine.

La copertina non può che spettare a Flavia Pennetta, approdata ai quarti di finale dopo una grande partita contro la numero 9 del mondo Angelique Kerber. La brindisina si impone in tre set per 6-1 4-6 7-5 ed entra per la prima volta nell’olimpo delle prime otto del torneo australiano. È il primo set che fa capire lo stato di forma della tennista azzurra, la durata di 24 minuti sancisce un dominio totale testimoniato anche dai 14 vincenti messi a segno. Il calo nel secondo set non impedisce a Flavia di perdere la concentrazione, dopo aver concesso la seconda partita infatti l’azzurra ricomincia a giocare il suo miglior tennis e strappa il break decisivo nel corso dell’undicesimo game del terzo set. Ai quarti di finale l’ostacolo, ancor più proibitivo di quello appena superato, si chiama Na Li, numero 4 del tabellone. Da registrare in campo femminile la sorprendente sconfitta della favorita numero uno Serena Williams, battuta dalla serba Ana Ivanovic. La statunitense vince con autorevolezza il primo set con il punteggio di 6-4, ma poi cede gli altri due parziali con lo stesso punteggio, 6-3. La Ivanovic chiude con 20 vincenti e si prende la prima vittoria della carriera contro la numero uno del mondo.

In campo maschile invece rimangono in tabellone tutti i principali protagonisti. Nadal e Djokovic continuano a passeggiare sui rispettivi rivali. A fare le spese della grande condizione del serbo è il nostro Fabio Fognini in una partita mai stata in discussione. Il punteggio che lo testimonia chiaramente: 6-3 6-0 6-2. Un torneo che per Fabio però può essere considerato solamente in maniera positiva visto che dalla settimana prossima dovrebbe salire alla posizione 14 della classifica Atp. Per Djokovic invece l’avversario dei quarti di finale si chiama Stanislas Wawrinka, non proprio un cliente facile da gestire viste poi le storiche sfide che hanno caratterizzato lo scorso anno. Approda ai quarti anche lo spagnolo David Ferrer che si sbarazza in quattro set del tedesco Mayer, prossimo avversario Tomas Berdych. Rafa Nadal invece aspetta ancora di disputare il suo incontro di ottavi di finale, sarà impegnato contro il giapponese, numero 16 del tabellone, Kei Nishokori. Un avversario che non dovrebbe rappresentare un ostacolo troppo impegnativo per il campione spagnolo che in caso di passaggio del turno affronterebbe il vincente della sfida tra Dimitrov, agli ottavi in un torneo dello slam per la prima volta in carriera, e Roberto Bautista Agut. Gli ultimi due ottavi di finale in programma sono quelli di Roger Federer ed Andy Murray, in rotta di collisione per un eventuale quarto di finale di lusso. Lo scozzese deve però battere il francese Stephen Robert in un incontro certamente alla sua portata. Un altro francese più competitivo si trova invece sul cammino del campione svizzero, si tratta di Jo Wilfred Tsonga, numero 10 del mondo. Per Federer si tratta sicuramente del primo grande esame dall’inizio della collaborazione con Stefan Edberg. Da questo pomeriggio il quadro dei quarti sarà completo, la seconda settimana, quella decisiva, è pronta ad entrare nel vivo.

Giovanni Fabbri 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles