“La Basilicata apre ai tecnici. Sono esterni i quattro assessori della nuova Giunta”

Print Friendly, PDF & Email
Read Time3 Minute, 27 Second

di Lucia Varasano

La Basilicata ha di nuovo una giunta regionale. L’annuncio è arrivato ieri, 29 dicembre, quando il neogovernatore della Regione, Marcello Pittella, ha deciso di postare un video su facebook rendendo pubblica la nomina dei quattro assessori esterni che andranno a comporre la squadra dell’esecutivo regionale.

Flavia Franconi avrà la delega alle Politiche per la persona, Raffaele Liberali sarà assessore alle Politiche per lo sviluppo, lavoro, formazione e ricerca, Aldo Berlinguer avrà una delega ad Ambiente, Territorio, Infrastrutture, Opere pubbliche e Trasporti, Michele Ottati sarà assessore alle Politiche agricole e forestali. Pittella, terrà per sé le deleghe agli Affari Istituzionali, alla Protezione civile, alla cultura, al turismo, alla programmazione e alle finanze.

  Tra gli elementi della nuova squadra dell’esecutivo regionale che    metteranno benzina alla Ferrari per volare in Europa spicca  senz’altro Raffaele Liberali, ingegnere meccanico nato a Roma, capo Dipartimento  del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) l’ AFAM e la  Ricerca, già Direttore per l’Energia (presso la Direzione Generale per la Ricerca e  l’Innovazione della Commissione Europea) ed esperto di politiche europee.

Ha già collaborato con il ministro Profumo nel 2011 nell’elaborazione del green  paper sulla ricerca ma il dato più interessante è la sua presenza nel Comitato italiano  del programma Horizon 2020 (il Programma Quadro Europeo per la Ricerca e  l’Innovazione 2014 – 2020), e la Basilicata sa quanto è importante attingere dall’Europa. È inoltre presidente Gruppo Sherpa dello Steering Group del SET-Plan, del Comitato di Programma per l’energia non nucleare, dei gruppi di lavoro con Russia, Giappone e USA.

 Il mercato dell’ortofrutta e più in generale il settore agricolo verranno affidate  all’unica  professionalità lucana in giunta: Michele Ottati, laureato in scienze politiche e  sociali ora manager  dell’agricoltura in Europa con lo sguardo rivolto al mercato estero. A  Bruxelles nella Commissione Europea  ricopre e ha ricoperto diversi ruoli come Capo Unità, sia  nella Gestione dei mercati agricoli che nella  promozione dei prodotti. Nativo di Satriano di Lucania- ora di ritorno- si definiscefiglio di un emigrante contadino,  trasformatosi  dall’oggi all’indomani in un minatore nelle miniere del Limburgo belga”.

E’ responsabile dell’Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) in Belgio con un occhio alle  politiche e ai flussi migratori dei lavoratori italiani e un altro rivolto alla sua terra natia con cui  non ha mai perso i contatti.  A prova di ciò, guida la Commissione dei “Satrianesi nel Mondo” istituita dagli amministratori del Comune lucano che ricordano i migranti finanche con una giornata, il 13 Agosto. E’ proprio Ottati ad aver sottolineato qualche anno fa l’assenza dell’Europa nel dibattito politico nazionale e regionale. Le sue preghiere sono state ascoltate.

 Aldo Berlinguer, figlio di Luigi (già Ministro della Pubblica Istruzione), nato a Siena e laureato in  Giurisprudenza, Dottore di ricerca in Diritto Privato Comparato presso l’Università degli Studi di Firenze, dal  2005 è Professore ordinario di Diritto Comparato presso l’Università di Cagliari.

A tutto ciò bisogna aggiungere: esperto nazionale distaccato presso la Direzione Generale Concorrenza e  presso il Servizio Giuridico, membro del Consiglio di amministrazione di MPS Gestione crediti Banca e di Banca  Antonveneta Spa. E’ stato consigliere di  amministrazione dell’ente Aeroporto di Siena ed è Presidente  dell’associazione “Il Campo delle Idee”. E’ sua la delega ad Ambiente, Territorio, Infrastrutture, Opere pubbliche  e Trasporti in Basilicata. Tra tutte le deleghe distribuite di certo questa è forse l’unica che non calza proprio a pennello con il profilo del candidato che in altre vesti avrebbe meglio fatto valere le sue qualità di mediatore delle finanze.

 Unica donna a dar colore alla Giunta è Flavia Franconi, docente ordinario all’Università di Sassari dal 1986,  laureata in medicina e chirurgia, specializzata in psichiatria, ha organizzato diversi eventi a carattere  scientifico e prodotto svariate pubblicazioni.

Classe 1947, già membro di numerose commissioni regionali (Toscana e Sardegna) e nazionali, ha dato il suo  apporto a diversi gruppi di lavoro del Ministero della Sanità e dell’ AIFA. Ha il merito di aver fondato il  “Gruppo Italiano Salute e Genere” che coordina e dirige ed è vice presidente  del Consorzio Interuniversitario  Biostrutture e Biosistemi. E’ suo l’assessorato alle Politiche per la persona.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles