0 0
SERIE A, 16.ma giornata. La Juve a valanga sul Sassuolo, il Napoli stende Mazzarri - Media Politika Settimanale online informazione politica

SERIE A, 16.ma giornata. La Juve a valanga sul Sassuolo, il Napoli stende Mazzarri

0 0
Read Time3 Minute, 24 Second

di Cristiano Checchi 

È stato il posticipo degli incroci. Mazzarri tornava a Napoli, Benitez ritrovava l’Inter. Accoglienza tiepida per l’ex condottiero, accolto da una curva con uno striscione di ringraziamenti, ma da buona parte del resto dello stadio con i fischi.

Alla fine la sfida dalle forti emozioni l’ha vinta il Napoli che ha mostrato nel complesso la superiorità sull’Inter. Il primo tempo è scivolato via tra gol ed emozioni. Prima Higuain, poi Cambiasso. Non c’è stato tempo di ripartire da centrocampo che Mertens ha colpito ancora con un grande destro da fuori area. Il tris lo ha servito Dzemaili e proprio allo scadere il gol di Nagatomo ha lasciato tutto aperto per i secondi 45 minuti. Nella ripresa l’Inter ci ha provato e per merito di Rafael, miracoloso su Guarin, non ha trovato il gol del pari. Ma il Napoli ha legittimato la meritata vittoria con Callejon, allo scadere poi Pandev “scippando” il rigore a Insigne ha fallito il gol del 5-2 merito di Handanovic. Il Napoli così lancia il guanto di sfida alla Roma, ma soprattutto allunga su Fiorentina (-5) e sull’Inter (-7).

Aspettando il monday night di questa sera tra Milan e Roma, la 16 giornata di campionato ha ricevuto il chiaro messaggio di una Juventus carica e arrabbiata per come è finita l’avventura in Champions. Spostata a domenica la Juve ha rifilato un 4 a 0 al Sassuolo la dice tutta sulla grinta che adesso i bianconeri riverseranno sul campionato, Roma e Napoli sono avvisate. Straripante la condizione di Carlos Tevez, autore della sua prima tripletta italiana. Il Sassuolo, come vuole Di Francesco, ha anche provato a giocarla, ma l’errore di Pelogo che ha lasciato via libera alla prima rete di Tevez ha tagliato le gambe agli ospiti. In rete anche Peluso, che conferma la buona prestazione dopo l’assist fatto già a Bologna.

Nel pomeriggio si è assisto poi a una delle più belle partite della Fiorentina targata 2013. La squadra di Montella ha liquidato il Bologna con un perentorio 3 a 0. Giocate e spettacolo con i soliti noti in copertina, Rossi e Valero, e con la prima dal rientrante Ilicic. La viola si porta così a 30 punti a +2 sull’Inter. Si riprende la Lazio che quando può contare su Miroslav Klose è tutt’altra cosa. Se n’è accorto il Livorno di Nicola che dall’Olimpico è uscito con una 2 a 0 sulle spalle, frutto della doppietta nel primo tempo del tedesco. La squadra di Lotito sale così a 20 punti, ma la vittoria è importante soprattutto per dare certezze all’ambiente che ora si può stringere di più intorno a Petkovic. Avanti di 2 punti ai biancocelesti c’è un grande Torino, capace di imporsi 2 a 0 in casa dell’Udinese. Le reti che hanno regalato la zona europea alla squadra di Ventura sono stati di Farnerud e di Ciro Immobile che a Torino sta ritrovando quella continuità mancata a Genova.

Non si ferma più neanche la Samp di Mihajlovic. I blucerchiati hanno vinto la sfida fondamentale in zona salvezza contro il Chievo. Da quando l’ex difensore si è seduto in panchina la Samp ha totalizzato 8 punti, un po’ quanto fatto dal Chievo con il ritorno di Corini. Grazie al gol di Eder la Samp si porta così a quota 17 punti, uno in meno dell’Atalanta che contro l’altra genoana ha acciuffato un pareggio all’ultimo secondo. Avanti grazie a Bertolacci il grifone si è fatta pareggiare da gol di De Luca che proprio negli ultimi secondi ha trovato il varco giusto per interrompere la striscia di sconfitte esterne della squadra di Colantuono; Gasperini continua comunque a fare punti, salendo a quota 20 punti. 0 a 0 è finito il match del Tardini, dove il Parma ha celebrato il centenario giocando con la maglia dell’epoca. La partita tra i gialloblù e il Cagliari è stata viva e ricca di occasioni è mancato veramente solo al gol a vivacizzare il pomeriggio. Nell’anticipo un altro 0 a 0 tra Catania e Verona.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *