LIGA. Pareggio per il Real a Pamplona, l’Atletico ne fa 3 al Valencia

Anticipo di fuoco a Pamplona, l’Osasuna ospita il Real Madrid per la sedicesima giornata di Liga, Il Reyno de Navarra è un forte inespugnabile, lo è stato per il Barcellona inchiodato sullo 0 a 0 qualche settimana fa, si confermerà terreno ostico anche per gli uomini di Ancelotti. Al quindicesimo del primo tempo, l’Osasuna va in vantaggio con Riera, l’attaccante scuola Barcellona sfrutta un traversone interessantissimo di Bertràn che giunge dalla sinistra e di testa lascia immobile Lòpez. Al minuto 38′ arriva il raddoppio dell’Osasuna, su calcio d’angolo è grandioso il salvataggio di Lòpez, ma Riera è lesto nel tap in e firma la doppietta, il giovane attaccante raggiunge così la settima rete stagionale, nella sua stagione d’esordio in Liga. Il Real allo scadere del primo tempo si ritrova in 10, doppio giallo per Sergio Ramos. Il difensore allarga leggermente il braccio, l’arbitro è decisamente troppo severo e manda il difensore madridista a farsi la doccia. Allo scadere del primo tempo Isco dal limite dell’area incrocia un destro chirurgico, Fernàndez non ci arriva, è 2 a 1. Cristiano Ronaldo è molto impreciso e non incide nel match, Torres per l’Osasuna ha la possibilità di chiudere il match definitivamente, ma è altrettanto impreciso. Francisco Silva entra duramente su Cr7 è il rosso che ristabilisce la parità numerica. E’ proprio da questo calcio di punizione che arriva il pareggio, imperioso lo stacco di Pepe.

Il Barcellona ospita il Villareal, al Camp Nou i blaugrana passano in vantaggio alla mezzora grazie al rigore procurato da Jordi Alba, si presenta sul dischetto Neymar, il brasiliano spiazza Asenjo, 5 rete in campionato per Neymar. E’ bravo Asenjo a chiudere la saracinesca su Sanchez al 40′. La ripresa si riapre con il pareggio del Villareal, tempismo perfetto di Musacchio che di testa fredda l’estremo difensore blaugrana. E’ il campanello d’allarme per il Barca, che si sveglia e comincia a macinare gioco; al 67′ Frabregas serve un pallone delizioso per Sanchez che davanti ad Asenjo scarica su Neymar che firma doppietta e gol partita. Poi Iniesta potrebbe segnare la terza rete, bella conclusione e coordinazione ma Asenjo è bravo nella risposta.

Continua la corsa a braccetto di Barcellona e Atletico Madrid. I biancorossi continuano il loro grandissimo campionato anche nel posticipo contro i Valencia. Gli uomini di Simeone si sono sbarazzati per 3 a 0 del Valencia, grazie alla doppietta del solito Diego Costa. La punta ha aperto e chiuso le marcature al 60′. In mezzo ai suoi due gol la rete di Garcia, il Barca è ripreso e il Real è dietro di 5 punti, continua il sogno dell’Atletico.

Alla Rosaleda il Malaga ospita il Getafe, momento delicato per i padroni di casa che hanno un estremo bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione. Il Malaga comincia bene il match molto più convinto degli ospiti, l’occasione netta arriva sui piedi di Juanmi, che da un paio di metri spara la conclusione sul palo. Roque Santa Cruz entra a metà secondo tempo al posto di Morales, è il cambio decisivo del match. A quindici minuti dal triplice fischio è proprio Santa Cruz di testa a segnare il gol della vittoria. Pareggio a reti bianche tra Almerìa ed Espanyol mentre la Real Sociedad in scioltezza ne fa 5 al Betis di Siviglia.

Lorenzo Centioni 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *