Serie B, 15.ma giornata: Empoli solo al comando, risorge il Lanciano, cadono Avellino e Palermo

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 51 Seconds

La quindicesima giornata consegna all’Empoli la leadership solitaria del campionato di serie B. I toscani vincono in rimonta a La Spezia per 3-1 ed approfittano delle battute d’arresto degli inseguitori per agguantare la testa della classifica. Prova di forza per gli uomini di Maurizio Sarri, trascinati dalla solita coppia Tavano-Maccarone.

Alle spalle dell’Empoli torna alla ribalta il Lanciano che dopo un punto nelle ultime tre partite si riprende la seconda posizione battendo nettamente per 2-0 un pessimo Varese grazie a due grandissimi gol firmati da Casarini e Di Cecco. Cadono, come detto, Avellino e Palermo: gli irpini escono sconfitti dallo Scida di Crotone al termine di una partita spettacolare e rocambolesca che alla fine premia i calabresi di Drago, vittoriosi per 3-2; i siciliani, invece, inciampano fra le mura amiche sul lanciatissimo Latina che vince 2-1 dopo aver subito il vantaggio palermitano di Hernandez ed irrompe in zona playoff, avvicinando la posizione del Cesena che a Brescia viene bloccato sullo 0-0 in un match scialbo e noioso. Ai margini della zona spareggi ci sono anche il Siena (corsaro a Carpi grazie al capitano Vergassola), il Modena (1-1 a Terni e senza il bomber Babacar, squalificato) e le già citate Varese e Spezia. La parte iniziale della parte destra di classifica, poi, inizia col Pescara che a Novara ha colto uno 0-0 non utile ad avvicinare le posizioni che contano. Gran colpo esterno del Trapani che a Castellammare di Stabia coglie il secondo successo consecutivo, lascia i campani ultimissimi in graduatoria e condanna il tecnico stabiese Braglia che nelle ore successive alla gara del Menti viene esonerato (per la sua sostituzione si fanno i nomi di Pea e Dionigi). I pareggi fra Cittadella e Reggina (0-0) e fra Bari e Padova (2-2 con rimonta veneta dallo 0-2) lasciano tutte e quattro le formazioni nelle zone basse, così come Ternana e Novara (anch’esse col segno X in schedina), dimostrando ancora una volta che con le vittorie che valgono 3 punti, pareggiare diventa assai poco producente.

Per quel che riguarda la classifica dei marcatori, prende la testa Mancosu (Trapani) grazie alla doppietta in casa della Juve Stabia che lo porta in doppia cifra; Tavano (Empoli), Antenucci (Ternana), Hernandez (Palermo) e Babacar (Modena) inseguono con 9 reti.

Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles