Tennis. Coppa Davis ancora alla Repubblica Ceca: Serbia battuta 3-2

Ancora un trionfo, una vittoria speciale per Radek Stepanek. Il trentaquattrenne della Repubblica Ceca ha regalato alla sua nazione il secondo successo consecutivo in Coppa Davis. Dopo la bella vittoria dello scorso anno contro lo spagnolo Almagro, questa volta è toccato al serbo Dusan Lajovic capitolare sotto la varietà di colpi dell’esperto tennista ceco.

Il punto decisivo del 3-2 è arrivato alla fine di una partita dominata in cui il giovane serbo non è riuscito a mettere in difficoltà il suo avversario neanche con l’aiuto del grande calore della Belgrade Arena. Troppo giovane e inesperto Lajovic, il risultato lo testimonia chiaramente: 6-3, 6-1, 6-1 in un’ora e cinquantuno minuti di gioco. E pensare che poco prima Novak Djokovic aveva riacceso le speranze balcaniche grazie al netto successo su Tomas Berdych per 6-4, 7-6(5), 6-2. Una partita che però non è stata facile come può sembrare leggendo il risultato. Nel primo set Djokovic è riuscito a strappare il servizio al suo avversario solo al termine di un combattutissimo decimo gioco durato addirittura sedici minuti. Nel secondo set è stato ancora il servizio a regnare sovrano, si è arrivati al tiebreak, vinto ancora grazie all’esperienza e alla classe del numero 2 al mondo. La terza parte di match è stata una passeggiata per il serbo, Berdych ha accusato il colpo dei due set a zero, ha ceduto la battuta già nel corso del primo game e ha lanciato Nole verso il trionfo.

Decisivo allora il risultato del doppio giocato sabato, in cui la coppia perfetta, formata da Berdych e Stepanek, non ha lasciato scampo a Bozoljac e Zimonjic, sconfitti per tre set a zero. Partita che aveva portato i cechi sul 2-1 momentaneo, subito dopo le vittorie di venerdì di Djokovic contro Stepanek (3 set a 0) e quella di Berdych contro Lajovic (3 set a 0).

Per la nazionale di casa sono state sicuramente decisive le assenze dell’infortunato Janko Tipsarevic e dello squalificato (per doping) Victor Troicki. Il solo Novak Djokovic, pur ottenendo il massimo dai due incontri giocati, non è stato sufficiente per riportare l’insalatiera in casa serba. Secondo successo della storia invece per la Repubblica Ceca e copertina ancora una volta al terribile Stepanek, autore del quinto e decisivo punto per il secondo anno consecutivo, proprio come il mito della racchetta Fred Perry. Dovesse riuscire a ripetersi ancora una volta raggiungerebbe anche Henri Cochet, altra leggenda del tennis di una volta.

Giovanni Fabbri

No Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *