Serie B, 11^giornata: il Lanciano non perde la testa, l’Empoli tiene il passo, risorge il Pescara

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 0 Seconds

Anche al termine dell’undicesimo turno del torneo cadetto, il Lanciano è in testa alla classifica grazie al successo di misura ottenuto dagli abruzzesi in casa contro il Padova penultimo. Rete decisiva del senegalese Thiam nel secondo tempo, a dimostrazione che il Lanciano è un’autentica cooperativa del gol, oltre a restare ancora l’unica compagine imbattuta del campionato.

Resta in scia l’Empoli che vince nettamente a Castellammare di Stabia, passeggiando sulle macerie di una Juve Stabia sempre ultima e in caduta libera. Ora sta al Cesena, terzo ma potenzialmente secondo, rispondere alle prime due nel posticipo di lunedì che vedrà i romagnoli impegnati in quel di Novara. Nel frattempo sale prepotentemente il Crotone, autore di un blitz pesantissimo a Terni in una gara rocambolesca che vede prevalere i calabresi per 3-2 contro una buona Ternana. Lo 0-0 casalingo contro il Varese non soddisfa un Palermo apparso svogliato ed ora messo nel mirino dall’Avellino che nell’altro posticipo di giornata (martedì) farà visita al Cittadella e che sfiderà proprio i siciliani nel prossimo turno. Lo Spezia avvicina la zona playoff battendo per 2-1 il Modena in una sorta di spareggio per i quartieri della classifica che valgono la serie A. Pari  fra Brescia e Siena, una gara che ha visto i lombardi portarsi avanti di due reti e i toscani capaci di acciuffare il 2-2 grazie a due gol nel secondo tempo; e pari anche nella sfida fra Carpi e Latina, che mantiene entrambe le neopromosse al di sopra dei bassifondi della graduatoria. Ancora una giornata senza vittorie per Bari e Trapani nell’1-1 del San Nicola che scontenta tutti; mentre risorge il Pescara, corsaro a Reggio Calabria per 3-2 nell’anticipo. Una boccata d’ossigeno per i biancazzurri e per il loro tecnico Marino, la cui panchina è ora decisamente più salda; inizio negativo, viceversa, per il nuovo allenatore della Reggina, Castori, in una situazione che per i calabresi inizia a farsi pesante col terz’ultimo posto in classifica. Ma la posizione più drammatica è quella della già citata Juve Stabia, ultima e con soli 5 punti racimolati dall’inizio del torneo: tempi duri e crisi profonda per la squadra campana, con il tecnico Braglia, peraltro ancora vessato dalla pesante squalifica, ora in bilico.

Inutile per la squadra, ma utile per issarsi in testa alla classifica marcatori, il gol del ternano Antenucci, capocannoniere solitario con 8 centri. Mancosu del Trapani agguanta Hernandez (Palermo), Pavoletti (Varese) e Babacar (Modena) a quota 7.

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles