Eurocalcio. Barcellona e Atletico a braccetto. Cade il Dortmund, sempre primo il Monaco

Print Friendly, PDF & Email
Read Time4 Minutes, 31 Seconds

Liga – Atletico Madrid e Barcellona fanno 8 su 8 e continuano la loro corsa appaiate in testa alla Liga, nonostante la vittoria in trasferta sul Levante, il Real Madrid è terzo staccato di 5 punti. Simeone si coccola il nuovo bomber, Diego Costa che con la doppietta di domenica raggiunge quota 10 gol e diventa il capocannoniere della Liga, staccando Messi fermo a quota 8. L’attaccante brasiliano classe 88 sta facendo dimenticare molto velocemente Falcao ai tifosi dell’Atletico. Il Barcellona ospita il Valladolid, i blaugrana si presentano senza Messi, Busquets e Iniesta, ma sembrano non risentirne minimamente. Il Valladolid passa in vantaggio con la rete di Guerra al decimo su una dormita generale della difesa blaugrana su calcio d’angolo. Per i restanti 80 minuti è un monologo degli undici di Martino, super prestazione di Neymar che regala assist e fantasia e si trova sempre in tutte le azioni pericolose del Barcellona. Il pari arriva dalla sua invenzione per Sanchez che scaraventa il destro sotto al sette. Barca in vantaggio con Xavi, per il terzo gol altro assist di Neymar e doppietta di Sanchez, per l’ultima rete Sanchez e Neymar si invertono i ruoli e questa volta è il cileno che serve un pregevole assist per il brasiliano. Partita ostica per le merengues al Ciudad de Valencia, Cristiano Ronaldo risolve il match al 94′ dopo il pareggio di Morata al 90′. Finale al cardiopalma per i tifosi del Levante che si sentivano già vittoriosi dopo la rete di El Zhar al 86′. Nei match di sabato il Rayo Vallecano batte il Real Sociedad grazie al rigore trasformato da Viera sullo scadere. Anche l’Elche vince in casa superando per 2 a 1 l’Espanyol grazie alla doppietta di Corominas, Bifouma aveva firmato il momentaneo pareggio per gli ospiti al 66′. Nei match di domenica il Siviglia vince in casa contro l’Almerìa con il risultato di 2 a 1, reti di Gameiro e Rakitic, Rodri per gli ospiti. Nei match di Venerdì, sconfitta casalinga per il Malaga, 0 a 1 per l’Osasuna, con la rete di Reira al 23′.

Bundesliga – In Germania si gioca il big match tra Bayer Leverkusen e Bayern Monaco. Battaglia vera tra le due antagoniste per eccellenza, i bavaresi vanno in vantaggio con la rete di Kroos al 30′ servito magnificamente da un scatenato Ribery, veramente imprendibile per tutto il match. I padroni di casa riescono subito a pareggiare grazie alla gentile concessione della difesa di Guaridiola, rete di Sam al 31′. 1 a 1 il risultato finale. E’ un pareggio che sa di vittoria per entrambe, data la clamorosa sconfitta del Borussia a Moenchengladbach. Dominio giallonero per tutto il match, ma il calcio è strano e spietato, negli ultimi dieci minuti di gioco, Hummels compie un’ingenuità travolgendo Nordvelt e lasciando i suoi in dieci, è rigore per il Gladbach, Kruse spiazza Weidenfeller e i padroni di casa vanno in vantaggio. Il Dortmund avrebbe il tempo per recuperare il match, ci prova Reus l’uomo più in forma, ma è sfortunato, il suo tiro a giro si infrange sulla traversa, conseguente contropiede del Gladbach e Raffael innescato da Arango raddoppia. Così la classifica vede il Bayern primo a quota 20 punti non avendo mai perso e pareggiando 2 match e appaiate Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen, con 6 vittorie 1 pareggio e 1 sconfitta. Nei match di domenica disfatta per il Norimberga che ospita l’Amburgo, 5 reti per gli ospiti, apre le marcature Van der Vaart al 17′ poi tripletta di Lasogga e Arslan. Pareggio tra Friburgo e Eintracht Francoforte, 1 a 1. Nei match di Sabato pareggio tra Stoccarda e Werder Brema, 1 a 1. Vantaggio di Harnik al 5′ e pareggio di Petersen al 37′. Pareggio anche tra Mainz 05 e Hoffenheim, 2 a 2. Lo Schalke 04 vince in casa contro l’Augsburg, gli ospiti vanno in vantaggio al 10′ con Mölders, Boateng pareggia su rigore al 16′ poi doppietta di Szalai e rete di Meyer. Il Wolfsburg perde 0 a 2 in casa contro l’Eintracht Braunschweig. Pareggio nel match di Venerdì tra Hannover 96 e Hertha Berlino, 1 a 1.

Ligue 1 – In Francia il Lione è in crisi di risultati e di gioco, incassa 5 reti dal Montpellier e sono già 10 le lunghezze di ritardo nei confronti della capolista Monaco. I biancorossi di Ranieri continuano a vincere, battono 2 a 1 il Saint-Etienne, reti di Ferreira-Carrasco al 15′, pareggia Hamouma al 49′, Ocampos allo scadere regala la vittoria a Ranieri. Il Bordeaux vince 4 a 1 contro il Sochaux. Nelle partite di sabato vince il Tolosa contro il Nizza 1 a 0, il Nantes contro l’Evian 3 a 0 anche il Lille batte l’Ajaccio 3 a 0, il Guingamp batte il Rennes 2 a 0. Nel match di Venerdì il Bastia batte il Lorient 4 a 1 con le reti di Boudebouz, Khazri, l’ex juventus Krasic e Romaric, per il Lorient segna Coutadeur. Il big match si gioca al Velodrome, dove il Marsiglia ospita il PSG. Clima incandescente al Velodrome, gli uomini di Blanc non devono perdere il passo del Monaco, ma le cose si mettono male, il PSG va subito in svantaggio a causa della sciocchezza di Tiago Motta, che si fa beffare da Valbuena, l’arbitro fischia rigore e decreta l’espulsione per il centrocampista ex Inter. Ayew spara un sinistro imparabile sotto la traversa, Sirugu è spiazzato. Allo scadere del primo tempo arriva il gol del pari, ci pensa Maxwell di testa ad infilare Mandanda, pregevole il cross dalla destra di van der Wiel. Nel secondo tempo il momento decisivo arriva al 66′ quando proprio l’autore del calcio di rigore, Ayew commette fallo da rigore su Marquinhos. Ibrahimovic trasforma il penalty spiazzando Mandanda. Il PSG ribalta il match in inferiorità numerica.

di Lorenzo Centioni 

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles