Europa League, 2°giornata: Floccari salva la Lazio in Turchia, la Fiorentina vince in Ucraina

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 57 Seconds

Una serata tutto sommato positiva per le due squadre italiane impegnate in Europa League, la vecchia Coppa Uefa. Una vittoria ed un pareggio nelle trasferte di Fiorentina e Lazio, per una classifica che sorride ad entrambe.

La Lazio ha trovato con fatica, un pizzico di fortuna ma anche molta caparbietà, un pareggio che a meno di dieci minuti dalla fine appariva impossibile da agguantare, poi l’ingresso di Floccari ha ridato ossigeno ai biancocelesti.  A Trebisonda contro i turchi del Trabzonspor, la squadra di Petkovic parte male e va sotto 2-0 dopo pochi minuti, complici un paio di errori marchiani della difesa. Sempre nel primo tempo, prima il nigeriano Onazi accorcia le distanze, poi il Trabzonspor piazza il colpo del 3-1, quello che appare la mazzata decisiva per la Lazio, anche perchè nel secondo tempo i turchi sembrano gestire discretamente il doppio vantaggio. L’ingresso di Floccari, però, è come detto decisivo: l’ex centravanti di Messina ed Atalanta trova tra l’83’ e l’84’ le reti che valgono il 3-3 finale e lasciano la Lazio al primo posto della classifica del girone J con 4 punti, assieme proprio al Trabzonspor; nell’altra partita del raggruppamento, l’Apollon Limassol espugna Varsavia, conquista i suoi primi 3 punti in Europa e lascia al palo il Legia.

Sofferta ma meritata la vittoria della Fiorentina in Ucraina contro il Dnipro per 2-1. Partita disputata su un terreno di gioco infame, reso pesantissimo dalla violenta pioggia che ha condizionato non poco i calciatori in campo. All’inizio della ripresa arriva il vantaggio viola grazie ad un calcio di rigore trasformato da Gonzalo Rodriguez. Passano sei minuti e dal dischetto si presentano anche gli ucraini (fallo di mano di Pizarro in aera toscana): Seleznyov spiazza Neto (pessimo come al solito) e fa 1-1. La gioia per gli uomini di Montella arriva ad un quarto d’ora buono dal 90′ quando Ambrosini, l’uomo con più presenze europee in tutta la competizione, incorna il 2-1 che decide la partita e proietta la Fiorentina al comando del girone E a punteggio pieno, 3 punti sul Dnipro, 5 su Paços de Ferreira e Pandurii che hanno impattato per 1-1 nello scontro diretto disputato in Portogallo. Se la Fiorentina non fa scherzi da qua a dicembre, ha la qualificazione in tasca. Inoltre i viola sono stati gli unici italiani a vincere nella tre giorni europea appena conclusa.

di Marco Milan

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles