Torino: “Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso!”

di Eloisa De Felice

Proprio riduttivo chiamarlo “capoluogo piemontese”. Il Festival Internazionale del Teatro di Strada gli sta cambiando i connotati. Torino: un vero e proprio immenso laboratorio creativo. Per una trasformazione non solo di successo, ma anche multiculturale, integrativa, inclusiva e partecipativa. Dal 14 settembre fino al 29, per quella che è la dodicesima edizione.

Il Festival, ideato e organizzato da Just For Joy European Association (http://www.justforjoy.it/), vuole portare i colori, l’allegria e lo stile di vita degli artisti di strada nella vita della gente. Anche di quella che, viste le circostanze economiche, non può recarsi al teatro. Anche e soprattutto per questo, tutti gli spettacoli, gli eventi e le iniziative proposte all’interno della kermesse sono completamente gratuite.

Ma non solo. Le arti come incubatore sociale, promuovendo speranza per il futuro. Le arti come strumenti di aggregazione e di scambio interpersonale, oltre che di voglia di stare insieme e d’incontrarsi. E poi le arti come muri portatori di cultura, impegno sociale ed amore per la vita, trasformando strade e piazze in un luoghi di festa. Ma anche le arti come modi per valorizzare il ruolo attivo, di tutti, nella società, anche delle persone diversamente abili.

Per stupire tra realtà e magia, si moltiplicano le proposte per mamme, papà, nonni e bambini. Innovativi format di spettacolo ed eventi speciali, oltre alle più tradizionali tavole rotonde di discussione, aspettano chiunque vorrà intervenire. Bolle di sapone, giocoleria, body acting, swinging e hula hoop, sono solo alcuni tra i workshop in programma quest’anno. Mimi e tantissimi laboratori, per adulti e piccini, giovani e anziani. E poi anche cibo. Streeteataly: festa del cibo e del teatro da strada e molto altro ancora.

Sul palco della Città saliranno anche artisti internazionali come Loco Brusca dall’Argentina e Duo Tobarich dal Cile, oltre a tante primizie torinesi tra artisti, compagnie ed enti. Tra questi: Teatro Villaggio Indipendente, Clown Dado Family, Centro Arti Mimiche & Gestuali, Mimo Nardini, Circo Puntino, Debora Pintau, Raoul Gomiero, Circolo No.à e Stazione 24.

Curiosità – Il leitmotiv del festival: “Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso!”

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *