Roland Garros, al via la 122 edizione dell’open di Francia

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 1 Second

E’ iniziato il 26 maggio l’open di Francia, il torneo più affascinante sulla terra rossa che ci ha regalato match memorabili nelle sue edizioni passate e che è stato e tutt’ora è croce e delizia di Roger Federer, che dall’alto dei suoi diciassette titoli slam solo una volta è riuscito a vincere sulla terra parigina e non contro l’avversario giurato Rafael Nadal, una vittoria si ma dal retrogusto amaro.

Nadal è il grande mattatore dell’era slam nel torneo francese, sette degli undici titoli slam vinti nella carriera del mancino di Manacor provengono dalla terra francese, dove il gioco estremamente difensivo dello spagnolo e la sua prestanza fisica gli hanno permesso di ottenere risultati strabilianti, soprattutto contro il grande avversario Roger Federer.

Il torneo francese ci ha regalato negli anni match indimenticabili, grazie soprattutto ai match 5 set per le sfide maschili e alla mancanza del tie break che alza l’asticella del grado di sfida in caso di parità alla fine del quarto set.

Quest’anno Rafa punta ad eguagliare il record di vittorie di Max Decugis che, prima dell’era slam, vinse per otto volte sul terreno di casa, Nadal è a sette vittorie – una in più rispetto alla leggenda svedese Bjorn Borg – anche se probabilmente non riuscirà più a superare il primato di vittorie consecutive, che si è fermato a quattro esattamente le stesse vittorie consecutive dello svedese.

Il tabellone di quest’anno purtroppo non mostra il nome di Murray, attuale numero due del mondo nella classifica ATP, che dopo il ritiro a Roma non è riuscito a recuperare in tempo per partecipare al torneo francese.

La strada verso la finale sembra più tortuosa per Rafa Nadal che ha tra gli altri nel suo lato del roaster Novak Djokovic, dall’altro lato Federer sembra avere una strada leggermente più semplice, anche se nel suo lato troviamo l’agguerrito Tsonga, idolo di casa che vista l’enorme crescita tennistica dell’ultimo anno potrebbe forse insidiare i magnifici cinque.

Nella giornata di ieri tutti i campioni sia del maschile che del femminile hanno agevolmente superato la prima fase, menzione speciale al match tra Gilles Simon e Lleyton Hewitt, l’australiano dopo essere andato avanti per due set a zero ha subito la rimonta del beniamino di casa perdendo un match che sembrava invece orientato verso tutt’altro epilogo.

Non ci resta che godere dello spettacolo che ci regalerà in queste due settimane il meraviglioso slam di Francia!

Francesco Galati

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles